Apre la nuova “Casa” di Potere al Popolo Reggio Calabria

Apre la nuova “Casa” di Potere al Popolo Reggio Calabria

Riceviamo e pubblichiamo

Riunioni settimanali, lavoro sul territorio e per il territorio, progetti per rispondere alle necessità di chi lo Stato ignora. Parte da qui, nella sua nuova “Casa” di via Gatto 25, nel cuore del Rione Ferrovieri, l’attività di Potere al Popolo a Reggio Calabria.
Inaugurata venerdì 6 insieme alla portavoce nazionale Viola Carofalo, la “Casa del popolo”, promettono i militanti, vuole diventare un punto di riferimento per il territorio soprattutto in vista di una stagione di straordinari attacchi a diritti e dignità degli ultimi. “Da dicembre, quando abbiamo accolto la ‘sfida’ di costruire una risposta dal basso alle derive degli ultimi anni, non ci siamo mai fermati. Non lo abbiamo fatto dopo il 4 marzo e non lo faremo adesso”. E non si tratta solo di una scelta, ma di una reale necessità.

“Il clima che stiamo vivendo da molto tempo ha messo bene in chiaro le forze in campo. Ci siamo noi e loro, gli sfruttati e gli sfruttatori, chi crede ai diritti di tutti e chi difende i privilegi di pochi. Per non farci schiacciare fra la propaganda dell’attuale governo, bravissimo a soffiare sulle paure della gente, e l’opposizione formale di chi si limita a ritenerlo un’accozzaglia di ignoranti, costruiamo con la pratica quotidiana una risposta solidale, antifascista, antirazzista e anticapitalista. Per questo stiamo e staremo sui territori, a lavorare con la gente e per la gente, dimostrando che la barbarie a cui molti potenti oggi aspirano, non è la risposta giusta ai problemi che viviamo, bensì una distrazione dalle reali responsabilità dello scontro in atto”.
Perciò il nostro impegno è costante anche a livello nazionale, nella strutturazione di Potere al Popolo come soggetto politico democratico e partecipativo, per il quale entro brevissimo tempo partiremo con le adesioni, assicurandoci che gli strumenti a disposizione permettano a tutte e tutti di partecipare il più possibile, superando distanze e barriere.

Un processo al quale la sezione reggina di Potere al Popolo vuole partecipare con convinzione, come dimostra l’apertura della sede, tappa fondamentale del percorso di lotta avviato nel dicembre scorso. “Quello di Reggio Calabria è sempre stato un territorio difficile e complicato. Negli ultimi anni, la progressiva desertificazione politica ha lasciato “orfani” i tanti che volevano combattere per un mondo migliore ma di fatti non sapevano a chi rivolgersi. Stiamo lavorando per diventare un interlocutore, continuando a sostenere attivamente, come tante e tanti di noi già facevano da tempo, le principali battaglie che questo territorio è costretto a muovere”. Dalla lotta per la casa alla campagna contro le storture che obbligano i lavoratori della grande distribuzione a lavorare nei giorni festivi, dalla vertenza dei portuali alla straordinaria mobilitazione seguita all’omicidio di Soumaila Sacko, sono questi i fronti su cui PaP si è impegnato nei suoi primi mesi di vita. “Ma il nostro obiettivo – dicono i militanti – è anche mostrare nella pratica come impegnarsi attivamente possa portare beneficio a tutta la comunità”. Alla nuova Casa del popolo di via Gatto 25 si lavora per avviare programmi di doposcuola popolare, sportelli di assistenza, laboratori, perché sia un punto di riferimento per gli abitanti del quartiere e della città, e di questo si parlerà già dalla prima riunione di lunedì 9 giugno alle ore 19:00, per quella che sarà l’assemblea settimanale di Potere al Popolo di Reggio Calabria.
“Il programma è ambizioso, ma non dubitiamo che valga la pena di realizzarlo nonostante le difficoltà: il popolo merita condizioni migliori, e noi possiamo essere lo strumento per costruirle. Al lavoro e alla lotta”.

Ufficio Stampa Potere al Popolo Reggio Calabria