Anas comunica che a breve cominceranno i lavori sul ponte Allaro

Anas comunica che a breve cominceranno i lavori sul ponte Allaro

Notizia tratta da: anas

Oggi Anas darà inizio agli interventi di pulizia e di profilatura dell’alveo del fiume
· lunedì 17 settembre inizieranno i lavori di rinforzo delle pile 5 e 6 del ponte repubblicano
· Il contratto stipulato ieri a Roma con il Consorzio Valori Scarl per le opere in Calabria consentirá di realizzare anche i lavori di ricostruzione del ponte Allaro

Si è tenuto ieri, presso la sede della Prefettura a Reggio Calabria, un nuovo incontro presieduto dal Vice Prefetto, alla presenza dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture, del Presidente del Comitato e dell’Assemblea dei Sindaci della Locride, del Responsabile del Coordinamento territoriale Anas Calabria, del Responsabile del Procedimento dei Lavori, del Vice Sindaco della Città Metropolitana e Rappresentanti di RFI e Società Autolinee Federico Spa.
Nel corso dell’incontro, il Coordinatore Anas Giuseppe Ferrara, ha reso noto che le prove di transitabilità sul ponte Allaro, per i bus con massa inferiore alle 20 tonnellate, non hanno dato esito positivo e pertanto, saranno ripetute al termine dei lavori di rinforzo delle pile 5 e 6 del ponte repubblicano che avranno inizio a partire da lunedì 17 settembre e avranno una durata di 15 giorni.
A partire da domani Anas darà inizio agli interventi di pulizia e di profilatura dell’alveo del fiume, ripulendolo da massi ed erbacce, propedeutici all’inizio dei lavori di consolidamento delle pile e utili a mitigare il rischio idrogeologico del fiume Allaro.
Durante l’incontro è stata scartata l’ipotesi di realizzazione di un ‘ponte militare’, che avrebbe tempi piu’ lunghi rispetto a quelli prospettati da Anas.

Il contratto stipulato ieri a Roma con il Consorzio Valori Scarl per le opere in Calabria, consentirá di realizzare anche i lavori di ricostruzione del ponte Allaro (monarchico) e la realizzazione di un guado provvisorio per il transito dei mezzi pesanti.
In attesa del prossimo incontro, nel quale la Città Metropolitana comunicherà gli esiti delle prove di percorribilità sulle strade provinciali 88 e 89, al fine di verificare la percorribilità dei mezzi pesanti con massa fino a 44 tonnellate, la Società RFI si impegna a potenziare la linea ferroviaria incrementando le fermate mentre l’Azienda Federico Autolinee metterà a disposizione, per alcune fasce di utenza, dei bus di massa inferiore per il trasbordo delle persone durante il passaggio sul ponte.