Inizio anno scolastico: la nota dell’Amministrazione Comunale di Gioiosa Ionica

Inizio anno scolastico: la nota dell’Amministrazione Comunale di Gioiosa Ionica

COMUNICATO STAMPA

IL MONDO DELLA SCUOLA A GIOIOSA È UN MONDO CHE CRESCE

Anche quest’anno, in vista dell’apertura dell’anno scolastico, l’Amministrazione comunale ha profuso un impegno e un’attenzione particolare a tutte quelle attività, di diretta competenza, necessarie ad assicurare un buon livello qualitativo dei servizi scolastici che l’Ente provvede ad erogare. La Giunta nel suo insieme e l’Assessore Papandrea in particolare, insieme al personale addetto dell’ufficio dei servizi scolastici e dell’Area tecnica, hanno portato avanti un impegnativo lavoro che ha prodotto risultati soddisfacenti.

Sono stati effettuati i lavori di pulizia e sistemazione di tutte le aree esterne dei sette plessi scolastici attivi sul territorio comunale: Scuola per l’Infanzia “Gramsci”, Scuola per l’Infanzia “Limina”, Scuola per l’Infanzia “Elisabetta”, Scuola Primaria “Cerchietto”, Scuola Primaria “Nunziata”, Scuola Primaria “Don Minzoni”, Scuola Secondaria di primo grado “D. Cento”.

Quest’anno alla ripresa delle attività i bambini della Scuola Elisabetta, così come qualche anno fa è successo per i bambini della Gramsci, troveranno una sorpresa. Le pareti degli ambienti interni sono stati completamene ridipinte con colori vivaci e disegni decorativi di gradevole impatto. Si sono fatti interventi all’interno dei bagni (manutenzione dei lavabi, sostituzione di alcuni sanitari, sistemazione porte), si è proceduto alla manutenzione degli infissi e dei cassettoni, si è provveduto a sostituire il citofono non funzionante, a sistemare e riverniciare i cancelli di ingresso, ecc. Un lavoro straordinario realizzato grazie all’impegno tenace di un gruppo di volontari fatto da genitori e amministratori, voluto e coordinato dall’Assessore delegato Giulio Papandrea e dai Consiglieri Serena Palermo e Samuel Zenone. Una bella esperienza di condivisione e di cittadinanza attiva per la realizzazione concreta del Bene Comune, che va oltre il risultato materiale ottenuto, producendo una positiva ricaduta sulla crescita del senso di comunità.

Il nuovo plesso della Scuola Primaria Don Minzoni, sarà attivo parzialmente dal primo giorno di scuola. Un già superato dubbio interpretativo, in riferimento alla tipologia di meccanismo per l’apertura da installare sulle porte interne, ha impedito l’attivazione totale del plesso. Per cui al momento la Direzione Lavori ha proceduto ad una consegna parziale, rendendo disponibile all’uso il solo corpo C (porzione del fabbricato ad un piano fuori terra), costituito da sei aule, tre laboratori, un ambiente dedicato ai docenti e il blocco servizi, capace di ospitare le cinque classi del corso C e l’unica classe del corso D del Don Minzoni. A breve verranno concluse le piccole lavorazioni di dettaglio rimaste incompiute, e la consegna del Corpo A e B ci permetterà di completare il trasferimento delle 10 classi della primaria Don Minzoni, che inizieranno le attività nella sede dell’anno scorso (porzione del plesso D. Cento appositamente dedicata).

Si è provveduto a fornire gli arredi necessari alla scuola primaria, nonché ad organizzare il servizio di trasporto scolastico. Il servizio mensa, per come stabilito in accordo con la dirigenza scolastica, sarà attivo dal 1 ottobre, mentre il servizio di assistenza educativa partirà il primo giorno di scuola.

L’ottimo grado di collaborazione costruito in questi anni con la Dirigente Prof.ssa Marilena Cherubino, che insieme ai suoi collaboratori guida in maniera egregia l’I.C. Gioiosa – Grotteria, con il Presidente del Consiglio d’Istituto Antonio Larosa e con tutti i genitori, rappresenta il valore aggiunto che fa della comunità scolastica di Gioiosa una “bella comunità scolastica”: vivace, intraprendente, capace di discutere e confrontarsi.

L’Amministrazione sta seguendo da vicino anche le questioni che riguardano l’avvio dell’anno scolastico del Liceo Scientifico, che per la comunità di Gioiosa rappresenta una valore assoluto. Il Liceo Scientifico di Gioiosa è una scuola che ha espresso in questi anni grande qualità. L’indirizzo sportivo arricchisce l’offerta formativa del comprensorio e consente alla scuola di crescere. Il segnale positivo dell’aumento di iscritti deve impegnare tutti ad affrontare con senso di responsabilità i problemi logistici legati alla momentanea carenza di spazi, nell’attesa che si concludano i lavori del nuovo edificio, ed a preservare l’alta qualità dell’offerta didattica della scuola.

Martedì 18 settembre, è stato convocato dal Consigliere delegato Demetrio Marino, un tavolo di lavoro specifico sul Liceo Scientifico di Gioiosa, presso la sede istituzionale della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Alla riunione parteciperà il Sindaco Salvatore Fuda, anche in veste di Consigliere metropolitano, insieme al Dirigente Scolastico Morfea e ai Dirigenti dei settori interessati della Città metropolitana.    

Abbiamo convenuto – ha dichiarato il Sindaco – insieme al Consigliere delegato Marino, che fosse necessario un tavolo di lavoro sia per dare risposte ad alcune questioni poste dal Dirigente scolastico Morfea, che per affrontare gli altri temi legati al Liceo. Oltre alla questione degli spazi da reperire e adeguare nell’immediato, dove l’Amministrazione è pronta a fare la sua parte, alla questione dei tempi di ripartenza del cantiere per la costruzione del nuovo edificio, all’investimento dei 300.000 euro per la manutenzione della struttura esistente, servirà anche approfondire le ragioni che hanno determinato la mancata costituzione delle tre prime classi. Infatti oltre alla prima classe con indirizzo sportivo, è stata costituita una sola prima classe, nonostante vi fossero le condizioni numeriche e giuridiche per la costituzione di una ulteriore prima classe. Sul Punto ho già sentito telefonicamente la Prof.ssa Zaccheria, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Ambito di Reggio Calabria, la quale si è dimostrata attenta e che interpelleremo nuovamente martedì insieme al Consigliere Marino”.

Può anche capitare che la dimensione reale dei problemi non venga compresa da chi non ha l’esatta conoscenza delle cose, e spesso la semplificazione e la strumentalizzazione possono essere le fondamenta di una disinformazione. Un serio lavoro politico, fatto di impegno quotidiano e determinato, ci consentirà di crescere ancora consapevolmente.

Convinti che la scuola deve essere accessibile a tutti, senza nessuna discriminazione, e che il sapere e la cultura sono indispensabili per la formazione di una buona coscienza civica capace di far crescere la comunità, vogliamo augurare agli studenti, agli insegnanti e alle famiglie, un buon anno scolastico.

Gioiosa Ionica, 16 settembre 2018.

 L’Amministrazione comunale