Rientro a scuola a Gioiosa Ionica, le preoccupazioni del gruppo di minoranza “Cambiamo Gioiosa”

Rientro a scuola a Gioiosa Ionica, le preoccupazioni del gruppo di minoranza “Cambiamo Gioiosa”

Riceviamo e pubblichiamo

Con l’approssimarsi dell’inizio dell’anno scolastico, sono tanti i dubbi e le preoccupazioni che tormentano la cittadinanza e noi, in qualità di consiglieri comunali ma soprattutto come genitori, fratelli, zii facciamo nostro questo stato d’animo. La serenità e la sicurezza degli studenti rappresentano una priorità assoluta: non possiamo, quindi, che essere in profonda apprensione per la situazione di incertezza nella quale, ancora una volta, a pochi giorni dall’apertura delle scuole, versano tante famiglie in relazione alle strutture che ospiteranno – o dovrebbero ospitare – i nostri bambini e ragazzi nei prossimi mesi.

Date le dichiarazioni pubbliche rese in più occasioni dagli attuali amministratori, ci si aspettava con certezza l’apertura del nuovo Plesso “Don Minzoni” per l’inizio dell’anno scolastico 2018/2019 e l’impegno per la prosecuzione nei tempi previsti dei lavori per la costruzione del nuovo edificio del Liceo Scientifico ad indirizzo sportivo “P. Mazzone”, ma sembrerebbe che la situazione sia alquanto differente da quanto promesso e sperato.

Ancora una volta, nonostante le solite rassicurazioni di rito che siamo certi non tarderanno ad arrivare anche in questo caso, l’anno scolastico si aprirà, come quelli precedenti, con enormi disagi per famiglie e studenti, costretti a girovagare tra aule di fortuna: il plesso Don Minzoni non è ancora fruibile e i lavori del nuovo Liceo Scientifico sono fermi da tempo, mentre aumentano (per fortuna!) costantemente le iscrizioni.
Ci chiediamo, dunque:
– Perchè fare promesse e creare legittime aspettative se non si è nelle condizioni di dare loro seguito? Di chi è la responsabilità di tale mancanza?
– Quali sono gli intendimenti di questa amministrazione per affrontare la problematica del nuovo Liceo Scientifico?
– E’ lecito conoscere con certezza i tempi previsti per accedere alle nuove strutture scolastiche?
Non vorremmo che venisse perpetrata la spiacevole abitudine di attribuire tanti padri alle vittorie, lasciando orfane le sconfitte…
Consapevoli che l’iter burocratico dei lavori pubblici è spesso complesso, ci preme porre la massima attenzione sulla questione, che consideriamo di importanza vitale per la nostra comunità. Occorre trovare una celere soluzione che possa garantire agli studenti del nostro comprensorio le migliori condizioni di vita scolastica per poter rendere produttivo il proprio impegno negli studi. E’ su questo che vigileremo in modo serio e costante, nell’esclusivo interesse degli studenti e delle loro famiglie.

Il Gruppo Consiliare “Cambiamo Gioiosa”