L’Accademia Italiana della Cucina a Gioiosa Ionica

L’Accademia Italiana della Cucina a Gioiosa Ionica

COMUNE DI GIOIOSA IONICA Città Metropolitana di Reggio Calabria

COMUNICATO STAMPA

L’Accademia Italiana Della Cucina a Gioiosa Ionica

L’Accademia Italiana della Cucina, Istituzione Culturale della Repubblica Italiana fondata il 29 luglio 1953, è nata col compito di salvaguardare, insieme alle tradizioni della cucina italiana, la cultura della civiltà della tavola, espressione viva e attiva dell’intero Paese.

La Delegazione della “Locride – Costa dei Gelsomini” guidata dal Delegato Dott. Sandro Borruto, unitamente ai Delegati Prof. Antonino Monorchio della Delegazione Area grecanica e Dott.ssa Rosanna Muscolo della Delegazione di Catanzaro, con un nutrito gruppo di Accademici appartenenti alle rispettive Delegazioni, si è riunita domenica scorsa presso il Ristorante “La Collinetta” di Gioiosa Ionica per un incontro conviviale alla scoperta della cucina tradizionale.

Lo chef Giuseppe Trimboli, titolare del rinomato ristorante, ha proposto un percorso gastronomico dove le pietanze dalla tradizione contadina della terra di Calabria sono state sapientemente valorizzate attraverso una sperimentazione che, senza snaturarle, le innova e le attualizza. Una cucina dove vengono impiegate materie prime del luogo e valorizzati i prodotti tipici. Il ristorante, “patrimonio condiviso” tra il Comune di Gioiosa Ionica e il Comune di Martone in quanto si trova curiosamente situato su una strada di confine tra i due comuni, è stato insignito dalla Delegazione con la consegna di un riconoscimento ufficiale alla presenza dei Sindaci Salvatore Fuda e Giorgio Imperitura.

Nel corso della mattinata gli Accademici, accompagnati anche dalla Dott.ssa Rossella Agostino Direttore del Museo e del Parco Archeologico Nazionale di Locri, hanno avuto modo di visitare l’Area archeologica di Gioiosa Ionica, dove è ubicata la Villa romana del Naniglio risalente al I sec. a.C., struttura di particolare interesse grazie alla presenza di una cisterna a tre navate perfettamente conservata. Un sito facente parte del circuito “Archeo Comuni di Qualità”, progetto ideato e coordinato dalla Dott.ssa Francesca Crea quando la stessa, da Vice Prefetto, ha ricoperto l’incarico di Commissario Straordinario del Comune di Locri. Il Progetto, che coinvolge il Museo Archeologico della Calabria di Reggio Calabria e dieci Comuni della Città Metropolitana, ha l’obiettivo di promuovere il patrimonio archeologico della Locride in maniera sinergica, creando una rete tra Comuni capace di aumentare l’attrattiva turistico – culturale dei singoli siti. 

L’iniziativa della Delegazione dimostra come i percorsi culturali e gastronomici rappresentano, per il territorio della Locride, un valore particolarmente importante e riconosciuto sul quale investire e lavorare per lo sviluppo del territorio.

Gioiosa Ionica, 17 ottobre 2018.