“A’ cu’ Apparteni” un documentario che racconta di migranti e d’italiani tra le montagne dell’Aspromonte

“A’ cu’ Apparteni” un documentario che racconta di migranti e d’italiani tra le montagne dell’Aspromonte

Riceviamo e pubblichimo

Il documentario “Earth and Skin – A cu’ Apparteni” è un’idea di Clelia Carbonari e Valentina Auliso, due documentariste, le quali hanno sentito la necessità di raccontare da vicino la realtà di Sant’Alessio in Aspromonte, un piccolo paese in provincia di Reggio Calabria, dove opera lo SPRAR, Sistema di Protezione per Rifugiati e Richiedenti Asilo, gestito attraverso l’associazione locale COOPISA.

Se, da una parte, il paese è in gran parte disabitato a causa delle migrazioni dei giovani italiani in cerca di nuove opportunità, d’altra parte esso accoglie rifugiati e richiedenti asilo per un periodo di tempo limitato, durante il quale viene loro garantita assistenza sanitaria e professionale, grazie alla proposta costante di tirocini formativi.
Il sistema, dunque, supporta anche e soprattutto le aziende agricole locali, garantendo la loro sopravvivenza fisica ed economica.

Il documentario indaga il concetto di identità e di appartenenza attraverso le testimonianze dei migranti e dei cittadini autoctoni. L’osservazione di questa relazione multiculturale ha permesso di mostrare sia l’armoniosa condivisione del territorio, sia le difficoltà affrontate per ottenerla.

Si svela così anche il rapporto tra individuo e ambiente: la terra è intesa come entità che stabilisce una corrispondenza spirituale tra coloro che la condividono; è pensata come luogo di nascita ma anche d’approdo, una grande madre che accoglie tutti, indistintamente. Si racconta di uomini che si sono trovati costretti a lasciare le loro radici ed altri che, invece, non le hanno mai lasciate; si osserveranno, quindi, le corrispondenze e le opposizioni tra gli uni e gli altri, i legami che si instaurano e le loro lontananze.

Grazie al sostegno di Artist@Work, concorso che promuove progetti artistici coinvolti in temi di giustizia sociale, è stato realizzato un primo cortometraggio, presentato per la prima volta al festival “Internazionale a Ferrara”.

Regia: Clelia Carbonari e Valentina Auliso Assistente di Produzione: Francesca Neglia Montaggio: Tommaso Campagna
Suono: Stefano Cavallo

Ciavula

GRATIS
VIEW