Consigliere leghista rompe il naso con una testata a un 13enne: denunciato

Consigliere leghista rompe il naso con una testata a un 13enne: denunciato

Notizia tratta da: repubblica

Una testata che gli ha rotto il setto nasale, sette giorni di prognosi. I genitori di un 13enne italo-colombiano hanno denunciato per lesioni un consigliere comunale leghista di Bellusco, in provincia di Monza e Brianza, già candidato sindaco nel 2014. L’uomo, Fernando Biella, 66 anni, avrebbe anche minacciato con parole a sfondo razzista un altro ragazzino, di origini nordafricane, e schiaffeggiato un terzo amico che era con loro.

Secondo quanto raccontato dai ragazzini – una versione ritenura verosimile dai carabinieri di Vimercate guidati dal capitano Antonio Stanizzi – venerdì scorso intorno alle 23 il gruppo di ragazzini si trovava all’esterno dell’abitazione del consigliere, una villetta con giardino a Bellusco. I tre avrebbero acceso un petardo in un cortile nelle vicinanze dell’abitazione del consigliere del Carroccio che, spaventato dal rumore, è uscito di casa per verificare l’accaduto. Ne è nato un diverbio. E l’aggressione. Biella si sarebbe giustificato sostenendo di essere stato a sua volta aggredito con un calcio da uno dei giovani. Le altre due coppie di genitori stanno valutando se sporgere o meno denuncia. Il sindaco di Bellusco, Roberto Invernizzi, condanna l’episodio: “Condanno l’uso della violenza per risolvere le questioni al di là del ruolo istituzionale del consigliere”.

Ilaria Carra