Emma Marrone ferma il concerto a Reggio Calabria: “Pensavo che qualcuno si stesse sentendo male, e invece…”

Emma Marrone ferma il concerto a Reggio Calabria: “Pensavo che qualcuno si stesse sentendo male, e invece…”

Notizia tratta da: strettoweb

Serata ricca di emozioni e spettacolo, ieri sera, nel palazzetto reggino per la seconda tappa dell’Essere Qui Tour – Exit Edition della cantante salentina, iniziato due giorni fa a Bari.

Un mix di emozioni, spettacolo, divertimento e anche un pizzico di commozione durante il live reggino di Emma Marrone. Un inizio in batteria, in un look total black, impreziosito da un blazer scintillante argentato, per la cantante pugliese che si è esibita in un susseguirsi di canzoni senza pause. Al termine di un momento ‘intimo’ con microfono e sgabello, Emma Marrone ha sorpreso tutti gli spettatori con una sensuale novità: la cantante ha infatti deciso di effettuare il cambio d’abito davanti agli occhi di tutti i suoi fan, con un gioco di luci che ha regalato un curioso e sexy ‘vedo-non vedo’.

Pantaloni lunghi neri e camicia a pois per la continuazione del concerto durante il quale Emma Marrone si è anche presa un bello spavento. La cantante salentina ha infatti improvvisamente interrotto la sua esibizione, chiedendo l’intervento degli addetti nel parterre, certa che qualcuno dei suoi fan si stesse sentendo male. Ben presto però Emma, così come tutti i presenti al PalaCalafiore, ha potuto tirare un sospiro di sollievo: non si trattava di un malore ma di una proposta di matrimonio. “Sei sicuro? Tu hai detto anche si? Ma sei sicura? Evviva gli sposi“, ha scherzato prima di far alzare un coro nel palazzetto reggino per incitare la coppia a baciarsi: “bacio, bacio, bacio!”.

Non è mancato poi un momento commovente: Emma Marrone, prima di cantare “Sarò Libera“, ha voluto fare una dedica davvero speciale a Sissy Trovato Mazza. “Voglio dedicare questa canzone ad una ragazza, una guerriera, molto coraggiosa, forse troppo coraggiosa. Pensava di poter cambiare il mondo con la sua verità, con la sua battaglia personale, purtroppo non ce l’ha fatta. Sto parlando di Sissy Trovato Mazza. Ho avuto la fortuna di stringerle la mano e guardandola negli occhi ho capito quanto cazzo di forza c’era e c’è. Dedico questa canzone a lei e alla sua famiglia, a sua madre e sua sorella che sono due rocce e sono qui stasera“.

Dopo un ulteriore cambio look, l’ultimo della serata, Emma Marrone in abito glitterato ha proseguito il concerto tra storiche canzoni che hanno fatto esplodere il PalaCalafiore, come “Calore”, e brani più nuovi. Una grande festa a Reggio Calabria con Emma Marrone.

Rita Caridi