Venerdì LoccisanoTRIO live a Caulonia Superiore

Venerdì LoccisanoTRIO live a Caulonia Superiore

Riceviamo e pubblichiamo

Sonorità ammalianti e ritmo coinvolgente, Francesco Loccisano in trio sarà venerdì prossimo, 22 febbraio, inizio ore 21.30, al Teatro Fuori Squadro di Caulonia Superiore, con un imperdibile live. La sua chitarra battente, ormai apprezzata in tutto il mondo, strumento antico riportato da Loccisano alla modernità e a un ruolo artistico centrale, è protagonista di un progetto musicale innovativo. Con Loccisano il caleidoscopico universo musicale del sud si apre a una più ampia dimensione artistica, ricca di contaminazioni e suggestioni. Tre album, un metodo codificato tutto suo, collaborazioni d’eccellenza e innumerevoli partecipazioni a festival internazionali per il talentuoso musicista calabrese.

Francesco Loccisano si esibirà al Teatro Fuori Squadro di Caulonia Superiore, dopo le due tappe molto apprezzate e applaudite, nel mese di gennaio, all’LSS Teather di Polistena e al Teatro dell’Acquario di Cosenza. Coinvolgenti e travolgenti i live di Loccisano, giocati sul sound raffinato della sua chitarra battente, danno vita ad ammalianti dialoghi musicali con Tonino Palamara al set misto e Nicola Scagliozzi al contrabbasso.

Sabato 23 febbraio, il LoccisanoTRIO si esibirà ad Altomonte, all’Hotel Barbieri nell’ambito della rassegna “Bottiglie Sonanti”, alle 21.00; mentre domenica 24, alle 19.00, l’appuntamento è nella sala concerti “Spazio Musica” di via Monte Faeto 2, a Paola (Cs).

Biografia Francesco Loccisano: “Solstizio” e il terzo lavoro discografico di Francesco Loccisano, dopo “Battente italiana” e “Mastrìa”, già disponibile in digitale su tutti gli store online, presto pubblicato in cd. L’album conterrà il doppio brano “Solstizio”, “Il bacio”, “Arnia”, “Cardia” (colonna sonora dello spettacolo con Miguel Angel Berna e Manuela Adamo a Saragozza) e “Il chitarrese”. Loccisano, dopo un’attenta attività di ricerca e composizione con diversi musicisti del panorama della musica popolare calabrese si avvicina ad alcuni degli strumenti tradizionali, con particolare attenzione alla chitarra battente. Inizia così un lavoro sperimentale che gli permette di sviluppare uno stile personale di composizione. Nel 2010 pubblica il suo primo cd da solista, “Battente italiana”, e nel 2013 “Mastrìa”. Loccisano ha collaborato, tra gli altri, con Eugenio Bennato, Vinicio Capossela, Tony Bungaro, Saba Anglana, Bob Brozman. Nell’agosto 2016, Gianna Nannini l’ha voluto sul palco del suo concerto alla Summer Arena di Soverato (Cz). È tra i musicisti voluti dal regista spagnolo Carlos Saura per il suo film “La Jota”. Tra i più importanti Festival che hanno visto protagonista Loccisano, ricordiamo: Mito Festival (Milano, Torino), Folk Club (Torino), Acoustic Guitar Meeting (Sarzana SP), Roccella Jazz Festival (RC). Oggi il suo metodo è anche in un libro (con Video-rom allegato) edito da Fingerpicking.net; il secondo metodo è in uscita in collaborazione con Marcello De Carolis, sempre edito da Fingerpicking.net.

Maria Teresa D’Agostino