Sgombero in corso a San Ferdinando. L’ennesima buffonata leghista coi soldi dei contribuenti

Sgombero in corso a San Ferdinando. L’ennesima buffonata leghista coi soldi dei contribuenti

Si sgombera San Ferdinando e sul web i sostenitori del governo esultano, come esulta il ministro dell’Interno, che schiera 900 addetti delle forze dell’ordine nella piana di Gioia Tauro non per dare la caccia alle cosche di ‘ndrangheta che da quelle parti sono potenti, non per dare la caccia agli sfruttatori che utilizzano i migranti nei campi sottopagandoli, ma per fare la guerra agli sfruttati. Perchè i migranti che vivono a San Ferdinando, in mezzo al fango e che muoiono bruciati nel tentativo di riscaldarsi non sono i carnefici, ma le vittime.

Eppure nell’Italia della propaganda basta mandare le ruspe ad abbattare delle baracche per conquistare consenso e voti. Domandiamoci che cittadini siamo diventati, se siamo così stupidi e ciechi da non comprendere che si tratta solo di propaganda e che così facendo nessun problema è stato risolto. La stagione della raccolta degli agrumi è conclusa ma tornerà e torneranno i migranti impiegati come braccianti stagionali e quindi torneranno le baracche.

Ma nel frattempo avremo già dimenticato che 900 operatori di polizia, invece di combattere la criminalità organizzata che impedisce lo sviluppo economico dei nostri territori, invece di indagare sulle commistioni tra i politici e la mafia, sono stati impiegati per fare propaganda ad un partito e ad un governo che stanno affondando l’Italia.



Ciavula

GRATIS
VIEW