Domenica arte e creatività nel cuore del borgo gioiosano

Domenica arte e creatività nel cuore del borgo gioiosano

Un immenso museo a “cielo aperto” con opere pittoriche di artisti locali e degli alunni della scuola d’arte e liceo artistico di Locri – Siderno diretti dalla Dirigente Autellitano, evento organizzato dalla Pro Loco di Gioiosa Jonica in collaborazione con il Lions Club di Roccella Jonica e con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale.

Non solo arte pittorica, ma anche cultura turistica di straordinaria rilevanza, immersi lentamente nel cuore dell’antico Borgo “gioiosano”. Una felice intuizione quella della Pro Loco che con la preziosa collaborazione dei Volontari del Servizio Civile Nazionale (sia quelli in servizio presso la sede dell’Associazione, sia quelli in servizio presso Palazzo Amaduri che quelli di “Garanzia Giovani”) circa venti giovani che, proporranno questa iniziativa in un luogo incantevole e pieno di atmosfere che darà spazio all’arte e alla creatività artistica di tanti autori, noti e meno noti che presteranno le loro tele per incorniciare una giornata piena di colori e di momenti magici. Rivivere il centro storico e in particolare questa parte del Borgo “gioiosano” dove i colori forti o tenui delle pitture che attraverso le tele, saranno collocati lungo la rinnovata scalinata di via Sarpi, con i ricordi della gente che incuriosita si affacciano a osservare chi “osserva” leggendo la storia di questo bel paese incisa nei vecchi e frammentati muri che tramandano il ricordo degli anni passati. L’iniziativa turistica – culturale dal titolo “De-Gustando a Gejusa”, si propone di fare rivivere un posto oggi, dimenticato, quasi “dormiente”. Sulle tracce dell’arte, immersi in un territorio ricco di storia da far invidia a tutto il mondo, sarà un pomeriggio in un luogo antico ma suggestivo alle falde del torrente “Gallizzi”. Tanta storia ben conservata, nei numerosi palazzi e monumenti dislocati nel centro storico per essere apprezzati efficacemente e rivisitati.

La scalinata di Via Sarpi, conosciuta dai residenti con il nome di “Porta Barletta”, sarà per un pomeriggio un percorso artistico all’aria aperta, “tracciato” spontaneamente dalla naturale conformazione che conduce al Castello Medievale di Gioiosa Jonica. Alcuni scorci di via Sarpi, racchiudono e custodiscono un pezzo fondamentale delle origini di Gioiosa Jonica. L’iniziativa avrà inizio dalle ore 17:00, ammirando lungo il tragitto un vero e proprio museo all’aperto con l’esposizione delle opere pittoriche fino a raggiungere la zona antistante al Castello dove, alle ore 18:00 circa, sarà possibile assistere (comodamente seduti) allo spettacolo teatrale brillante a cura della compagnia “Obiettivi Creativi” e “Locriteatro” intitolato “W” tratto da “La misteriosa scomparsa di W” (di Stefano Benni), Annalisa Giannotta attrice, con la regia di Bernardo Migliaccio Spina. A conclusione della serata si potranno gustare le gustose e ricercate melanzane ripiene (i melangiani i nonna Pina) dall’antica tradizione gioiosana, un caratteristico “Street food” a base di gastronomia tipica e vino locale.

Ufficio Stampa Pro Loco Gioiosa Ionica

Rispondi