Villa confiscata alla ‘ndrangheta nel comune di Gioiosa sarà destinata a finalità sociali

Villa confiscata alla ‘ndrangheta nel comune di Gioiosa sarà destinata a finalità sociali

E’ stato pubblicato in data 04 giugno c.a. un nuovo Avviso Pubblico per l’assegnazione di un bene confiscato a Gioiosa Ionica, ubicato in Contrada Cardusa n. 44 (villetta con 8 vani su tre piani – cat. A/7).

L’Amministrazione comunale, con delibera G.C. n. 94 del 08/05/2018, ha stabilito di destinare il bene oggetto dell’Avviso in questione a “Finalità sociale, in particolare per la realizzazione di attività e progetti con rilevanza nei settori dei servizi alla persona, della cultura, dell’ambiente e del turismo”.

Il Comune di Gioiosa Ionica intende selezionare i soggetti – assegnatari sulla base della valutazione di proposte progettuali relative ad ipotesi di utilizzo a fini sociali del bene stesso. La gestione del bene confiscato sarà affidata a soggetti appartenenti alle categorie previste dall’art. 48, comma 3, lettera C) del D.Lgs. 159/2011.

Le domande di partecipazione alla selezione dovranno pervenire al protocollo dell’Ente entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 04.07.2019, pena l’esclusione dalla selezione. Tutte le informazione necessarie sono reperibili sul sito istituzionale (www.comune.gioiosaionica.rc.it), dal quale potrà essere scaricato il testo dell’Avviso, contenente inoltre gli allegati utili alla presentazione della domanda.

Prosegue dunque l’impegno dell’Amministrazione Comunale per un rapido utilizzo dei beni confiscati presenti sul territorio comunale. Un impegno importante, quello del riutilizzo dei beni confiscati alla ‘ndrangheta, oltre che dal punto di vista simbolico, anche sul piano pratico, in quanto si offre la possibilità alle tante realtà che operano nel sociale di poter usufruire di spazi per la realizzazione di attività utili all’intera collettività, facendoli diventare così  strumenti di giustizia sociale.

L’Amministrazione Comunale

Rispondi