L’Officina delle Idee chiede al comune di Caulonia di stipulare convenzione con la Protezione Civile

L’Officina delle Idee chiede al comune di Caulonia di stipulare convenzione con la Protezione Civile

Il gruppo consiliare “Officina delle Idee” si è fatto promotore presso il comune di Caulonia di una proposta finalizzata a riconoscere il valore sociale e l’importanza delle attività della locale Protezione civile, sempre presente sul territorio in occasione di emergenze e situazioni straordinarie, richiedendo che venga stipulata una convenzione.

A circa una settimana di distanza dall’invio della proposta non è ancora pervenuta alcuna risposta. Pubblichiamo la richiesta integrale dell’Officina delle Idee:

Al signor Sindaco e
Alla Giunta Comunale

Gentilissimi,
con la presente volevamo porre alla vostra attenzione un aspetto molto importante riguardante la tutela e la salvaguardia del nostro territorio comunale, problematica accentuata in questo periodo vista la problematica incendi che si va ad aggiungere alle già note criticità che affliggono il nostro territorio.    
Come noto, il volontariato è una “struttura operativa” del servizio regionale della protezione civile,  con funzioni di supporto alle azioni di protezione civile adottate dalle istituzioni, sia nell’ambito delle attività di previsione e prevenzione delle varie ipotesi di rischio e nelle attività di soccorso, che della fattiva ed indispensabile attività di collaborazione alla sensibilizzazione civile nei confronti della collettività alle problematiche di protezione civile.
Il volontariato di protezione civile oggi si pone come espressione di una moderna coscienza civile e come testimonianza del dovere di  solidarietà sociale.  Sotto la spinta delle gravi emergenze verificatesi in numerose regioni italiane, il volontariato è andato caratterizzandosi come fenomeno di vasta portata, distinguendosi sempre più sotto il profilo numerico ed organizzativo.
Nelle svariate emergenze in cui si è trovato ad operare il volontariato ha dimostrato di essere in grado di fornire un servizio organizzato tale da garantire capillarità, efficacia e tempestività d’intervento, integrandosi con le forze istituzionali presenti sul territorio e valorizzando nel contempo l’apporto della cittadinanza negli interventi di protezione civile .
Il volontariato è legato non solo agli interventi di soccorso in emergenza, ma anche all’attenzione costante nei confronti delle situazioni di rischio che potrebbero minacciare l’uomo e l’ambiente in cui vive, con ciò interpretando modernamente quel “diritto alla protezione civile” che si va affermando nella società moderna come il diritto di ciascuno all’incolumità ed alla salute della persona e dell’ambiente che lo circonda.
Come si conviene ad una società pluralista e partecipativa, lo Stato ha ritenuto doveroso incoraggiare e sostenere la cultura e lo sviluppo del volontariato. Con la Legge istitutiva del Servizio nazionale di protezione civile anche le organizzazioni di volontariato sono entrate a far parte del sistema pubblico alla stregua delle componenti istituzionali come il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, le Forze Armate, le Forse di Polizia, il Corpo Forestale dello Stato, ecc (L. 24 febbraio 1992, n. 225).
Il riconoscimento del ruolo svolto dal volontariato di protezione civile è comprovato anche dai regolamenti che lo Stato ha emanato per disciplinare la partecipazione delle organizzazioni di volontariato in tutte quelle azioni in cui si esplica l’attività di protezione civile: pianificazione, previsione, prevenzione, soccorso, addestramento e simulazione di emergenza,  attività di ricerca, recupero e salvataggio in acqua e formazione teorico-pratica (D.P.R.  21 settembre 1994, n. 613 e D.P.R. 8 febbraio 2001, n. 194).
La legge quindi riconosce il valore sociale e la funzione dell’attività di volontariato come espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo.
Tra i compiti istituzionali di un’amministrazione comunale vi è quello di garantire la vigilanza su tutto il proprio territorio, assicurando la tutela e la salvaguardia dell’integrità dei cittadini, dei beni e dell’ambiente svolgendo un’efficace attività di prevenzione dei rischi connessi all’attività dell’uomo o alle calamità naturali. Appare quindi opportuno predisporre idonee strutture e servizi per fronteggiare in maniera sempre più efficace ed efficiente gli eventi di cui sopra.  
Tutto ciò premesso e tenendo in considerazione che, il ruolo di collaborazione tra enti e associazioni di volontariato di protezione civile è stato rafforzato negli anni con la stipula di apposite convenzioni, siamo a richiedere a codesta maggioranza di prendere atto della nostra proposta e di sottoscrivere con urgenza, con le associazioni di protezione civile presenti da anni sul territorio dotate di mezzi e personale idoneo e formato a fronteggiare qualsiasi tipologia di emergenza unitamente all’attività di antincendio, al fine di garantire l’incolumità dei cittadini e la tutela del territorio tutto.

Gruppo Consiliare di Minoranza
Officina delle Idee