Monasterace: l’Associazione Cittadini per il Cambiamento ribatte al sindaco De Leo

Monasterace: l’Associazione Cittadini per il Cambiamento ribatte al sindaco De Leo

Photo by mrjn Photography on Unsplash

L’Associazione Cittadini per il Cambiamento di Monasterace con Andrea Ussia ribatte al Sindaco De Leo in merito alla questione della Convenzione per la fornitura di acqua potabile con il Consorzio di Bonifica.

Il lassismo che si è verificato è solo dovuto all’inerzia di un’Amministrazione che sin dal 2016 data della stipula della presente convenzione nulla ha fatto, e non venga adesso a distanza di tre anni a replicare su una problematica che solo lui è il responsabile diretto. Lasci stare, non dica idiozie, la sua mancanza di operosità è chiara, non ha nulla a che giustificarsi. Se pur la richiesta dell’energia elettrica del 05/04/2018, oltre due anni dalla stipula della Convenzione, è fuori tempo massimo, e non dica che l’Enel non si è mai prodigata, i problemi sono ben altri, lei lo sa e non li nasconda. Cerchi di dire la verità almeno una volta, ammetta il suo menefreghismo per una causa molto importante. Quale pozzo, ma cosa sta dicendo, solo idiozie, sa solo dire cose che non stanno ne in cielo ne in terra. Non contesti l’applicazione delle norme e dei regolamenti, come in questo caso sta facendo il Consorzio di Bonifica, nessun cerca di ostacolare la sua Amministrazione, ne prenda atto che lei è un fallimento, lei ha fallito sulle problematiche riguardanti cittadini o meglio il benessere dei cittadini, applichi la rottamazione dei tributi cosa che non le va a genio ancora, non replichi sempre senza motivi validi, come la pineta, si adoperi alla pulizia, e non scarichi le responsabilità su altri, la competenza è sua.

Il Presidente del Consorzio, nonché il Vce Presidente che sia il padre del capogruppo, sono delle persone oneste che applicano i regolamenti, mai nessuno abbaglio hanno preso. Lei è stato sempre abituato a scaricare le responsabilità, non questa volta, perché ha una minoranza che le darà filo da torcere, e l’Associazione Cittadini per il Cambiamento che la osserverà minuziosamente, perché il bene dei cittadini non è parola straccia, bensì dovere. Cerchi tra l’altro di creare dei parcheggi per gli invalidi che sono assenti specie nel lungomare, e cerchi di fare il bene dei suoi concittadini. Una cosa le volevo ricordare, quando fa le interviste cerchi di essere realistico, o meglio lo faremo noi. 

Ciavula

GRATIS
VIEW