Controlli di Polizia e Capitaneria presso i lidi della costa ionica calabrese

Controlli di Polizia e Capitaneria presso i lidi della costa ionica calabrese

Il blu ….nell’Estate

Continui e costanti controlli in tutto il territorio della Provincia di Cosenza

Continua è l’azione di controllo del territorio, da parte del personale della Polizia di Stato.

Il progetto “il blu ….nell’Estate” oltre ai normali servizi di prevenzione e repressione dei reati in genere, prevede ulteriori verifiche indirizzate soprattutto alle attività estive sia pubbliche che private che si svolgono in ogni dove della nostra provincia.

Ed a riguardo i rinforzi prevedono un maggiore controllo sulla movida, sia cittadina che costiera e nell’ambito di tali controlli questa notte personale della Squadra Volante, Ufficio U.P.G.S.P., individuava nr.3 motociclisti che a bordo di altrettanti moto procedevano a forte velocità su alcune strade cittadine.

Con l’ausilio di personale dei Carabinieri in transito, i fermati venivano sottoposti al rilevamento del tasso alcoolico, per tutti risultato positivo e tanto elevato da prevedere il ritiro delle rispettive patenti, inoltre per due moto si procedeva al fermo amministrativo e per una terza moto si procedeva al sequestro amministrativo finalizzato alla confisca della stessa.

I controllati, tutti giovani, sono stati deferiti all’A.G. competente ai sensi dell’art.186, co.2 e 3 del C. d. S.

Verifiche sono state effettuate dal personale della Polizia di Stato del Commissariato di Corigliano-Rossano, collaborato da personale della Capitaneria di Porto di Corigliano-Rossano e personale dell’I.N.P.S.

Gli accertamenti hanno interessato alcuni lidi, in questo caso, della costa ionica della provincia di Cosenza.

I controlli mirati, soprattutto alla verifica a tutto tondo, delle predette attività rientrano anch’esse del progetto “il blu ….nell’Estate” e prevedono la collaborazione della Polizia di Stato e degli altri organi governativi competenti in materia.

Dagli accertamenti, riguardo la sicurezza e le concessioni demaniali non sono emersi elementi relativi ad eventuali anomalie;

nel caso di un lido è stato accertato che erano in corso dei lavori edili da parte di una ditta esterna ed uno dei due operai, impiegati, non risultava assunto per cui veniva operata la procedura di rito da parte del personale I.N.P.S.