Dalla Locride la ricerca che sconvolge il mondo scientifico. Caulonia sulla prossima copertina del National Geographic

Dalla Locride la ricerca che sconvolge il mondo scientifico. Caulonia sulla prossima copertina del National Geographic

Un’equipe internazionale di scienziati ha finalmente rivelato i risultati di ricerche, durate alcuni mesi, in terra di Calabria. E quello che verrà pubblicato sul prossimo numero del National Geographic sconvolgerà la teoria dell’evoluzione di Darwin. Noi possiamo offrire ai nostri lettori, in esclusiva, delle anticipazioni.

Dapprima il team scientifico capitanato dal premio nobel giapponese Dr. Nakapitu Nokatso, ha isolato nel corpo della comunità cauloniese 687 soggetti (sia uomini che donne) che contro ogni scelta logica alle ultime europee hanno votato la Lega. Unico caso in natura in cui degli esseri viventi fanno una scelta autolesionista, contraddicendo l’istinto di sopravvivenza che fino ad oggi sembrava guidare la vita sul pianeta, dai virus alle balene.

Gli scienziati hanno cercato di comprendere le ragioni di una tale scelta e dopo attente ricerche e studi sul campo sono pervenuti ad una conclusione, che è stata illustrata a Ciavula dal biologo evoluzionista dell’equipe, il portoghese Consorziu di Bonificau: “Questo inspiegabile fenomeno accaduto a Caulonia mette a dura prova le mie convizioni di una vita. Ho sempre creduto che il metodo scientifico potesse spiegare tutto, ma di fronte a dei calabresi che votano Lega dobbiamo riconoscere i limiti della conoscenza umana. Nella storia dell’evoluzione non si è mai visto un agnello correre felice tra le fauci del lupo. Almeno fino ad ora. La verità, in definitiva, è che quanto accaduto a Caulonia interroga l’intera umanità. Continueremo a studiare il fenomeno nei prossimi anni. Quel che sappiamo per certo è che uno degli elettori cauloniesi della Lega ha dato prova di sapere riconoscere la propria immagine di fronte ad uno specchio, e la consapevolezza di sè non può che farci parlare di esseri intelligenti. Uno di loro pare abbia addirittura imparato a leggere delle parole molto semplici”.

Insomma, l’enigma è ancora tutto da risolvere. Vi aggiorneremo sugli sviluppi di questa incredibile vicenda.

  1. Pietro Mingrone 16 Settembre 2019, 13:56

    L’articolo sul nobel giapponese Nokatzo è davvero interessante, comincia a dare luce sui dubbi chi mi attanagliano da qualche anno, non vorrei che arrivasse, il nobel, alla conclusione che Lombroso avesse qualche ragione. La vostra esposizione, incisiva e chiarificante, potrebbe rappresentare l’inizio di qualche migliore consapevolezza quindi: continuate. GRAZIE. Pietro Mingrone Corigliano-Rossano

Comments are closed.