Salvini si preoccupa dei tortellini e attacca il vescovo. E in Italia c’è ancora chi gli da retta…

Salvini si preoccupa dei tortellini e attacca il vescovo. E in Italia c’è ancora chi gli da retta…

Sembra incredibile ma è così. Matteo Salvini ha guidato di fatto il peggiore governo della storia repubblicana, producendo enormi danni culturali, sociali ed economici.

Ora che si è fatto fuori da solo non trova di meglio da fare che attaccare il vescovo di Bologna, la patria dei tortellini, che ha pensato ad una variante di tortellini al pollo per coloro che non mangiano il maiale.

Evidentemente la gentilezza e l’ospitalità disturbano Salvini, che si è scagliato contro il vescovo: “A Bologna il vescovo lancia il tortellino “accogliente”… Ma secondo voi se un italiano andasse in un Paese arabo a insegnare come mangiare, bere e pregare, come reagirebbero?”.

Il solito veleno, le solite cazzate per spargere odio, facendo credere che qualcuno voglia costringerci a mangiare solo tortellini al pollo… per dargli retta, fatemelo dire, bisogna essere piuttosto disturbati e impauriti da tutto quello che sembra diverso. Ma se vi fa paura un tortellino al pollo non andate a votare per la Lega, ricoveratevi!