Belcastro: “Ammendolia ha nostalgie da primo cittadino”

Belcastro: “Ammendolia ha nostalgie da primo cittadino”

Riceviamo e pubblichiamo

Caro Professore Ammendolia,

in due semplici battute, con affetto, voglio replicare, ancora, al tuo articolo. Penso che non c’era bisogno di scomodare né Antigone né alcun morto se, partendo da una questione umana e civile, lo scopo era quello, invece, di attaccare l’amministrazione su fatti di carattere prettamente politico. Nessuno ha mai tentato di mettere “bavagli” ad alcuno e tengo a sottolineare che siamo aperti e disponibili a qualsiasi discussione e confronto nelle sedi opportune.

Credo, altresì, che pur apprezzando il tuo spicco culturale da professore, non era neanche necessario rispolverare reminiscenze medievali: i “cortigiani” non esistono più da tempo! Viviamo in democrazia e io sono una democratica.

L’atteggiamento da “nostalgico primo cittadino” probabilmente ti spinge a credere che i tuoi tempi siano stati i migliori, io credo, invece, che il meglio può e deve ancora avvenire. Un umile consiglio: evitiamo inutili e sterili polemiche che non portano da nessuna parte e danno solo il senso di un astio francamente incomprensibile…..

Caterina Belcastro