Il balletto russo sbarca all’auditorium di Caulonia

Il balletto russo sbarca all’auditorium di Caulonia

Caulonia Marina – Domenica 22 dicembre, alle ore 21:00, all’Auditorium Casa della pace di Caulonia ultimo appuntamento di quest’anno della stagione AMA Calabria che presenta in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Caulonia Russian Dances una storia che dura da oltre 50 anni quella del Balletto Accademico Statale Russo “E. Popov” di Ryazan 

La manifestazione rientra fra gli eventi promossi con il sostegno del Fondo Unico dello Spettacolo del MiBACT Direzione Generale dello Spettacolo e il cofinanziamento della Regione Calabria Assessorato alla Cultura nell’ambito del piano di Azione e Coesione 2014/2020 Asse 6.7.1 TRIENNIO 2017/2019 Azione 1° Grandi Festival ed Eventi Internazionali e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

«La ragione per cui abbiamo inserito – ha dichiarato il direttore artistico Francescantonio Pollice – in cartellone “Russian Dances” è dovuta alla circostanza che si tratta di un affascinante spettacolo di luci, colori, musica e abiti tradizionali che farà rivivere le atmosfere del folklore russo. Sicuramente un appuntamento che gli amanti della danza non mancheranno di apprezzare».

Famoso in tutto il mondo per le sue rappresentazioni il Balletto Accademico Statale Russo “E. Popov” presenta un repertorio originale tipicamente russo in cui la musica dal vivo diventa un elemento aggiuntivo che arricchisce lo spettacolo. Di grande effetto scenico i costumi artigianali con oltre 45 metri di ricami artigianali.

Il balletto fa parte del complesso fondato nel 1932 e del celebre Ensemble “Sud della Russia”. Inizialmente collaborava con il coro e, a partire dai primi anni ’50 del secolo scorso, ha iniziato ad avere una propria attività indipendente. Il suo primo direttore fu Georgy Golovanov. Il nome del balletto è tuttavia associato al nome di Mikhail Kruglikov che ha creato danze e miniature di balletto per tre decenni e tuttora in repertorio tra le quali “Sekirinsk”, “Skopinsky”, “Mikhailovsky”. Negli anni ’80, la guida fu affidata a Boris Sokolkin, che si distinse per le meravigliose danze basate sul folklore della regione di Ryazan – “Kadomskie Pictures” e “Shatskaya”, ancora oggi accolte con rinnovato entusiasmo dal pubblico. Negli ultimi sei anni, l’Artista Emerito della Federazione Russa, Nikolai Shichkin, ha ampliato il corpo di ballo e prodotto nuove produzioni coreografiche.

Ufficio Stampa A.M.A. Calabria