Minaccia il padre per estorcergli denaro e si scaglia contro un poliziotto, arrestato un 30enne crotonese

Minaccia il padre per estorcergli denaro e si scaglia contro un poliziotto, arrestato un 30enne crotonese

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • persone arrestate nr. 01;
  • persone deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà nr. 10 persone, di cui nr. 01 all’Autorità Amministrativa;
  • identificate nr. 756 persone;
  • controllati nr. 384 veicoli (anche con sistema Mercurio);
  • effettuati numerosi posti di controllo;
  • elevate nr. 38 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;
  • effettuati nr. 15 fermi/sequestri amministrativi e/o penali;
  • effettuate nr. 35 perquisizioni;
  • accompagnate nr. 03 persone in Ufficio per identificazione;
  • effettuati nr. 05 controlli amministrativi e contestualmente effettuati nr. 01 sequestro amministrativo e/o penale ed elevate nr. 02 sanzioni amministrative.

Nella serata di sabato 30 novembre u.s., personale della Squadra Volanti, del turno serale, ha deferito in stato di libertà, M. N. nato in Svizzera classe 1974, residente a Crotone e S. S. crotonese classe 1970, ivi residente, entrambi per il reato di “ricettazione”, mentre S. S. anche per il reato di “possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli”, poiché trovato in possesso di nr. 2 grimaldelli della lunghezza rispettivamente di cm 10 e cm 9.

Poco dopo, alle ore 01.30 circa, personale della Squadra Volanti, del turno notturno, deferiva nuovamente i predetti, entrambi per il reato di “furto aggravato” perché sorpresi a rubare luci natalizie nei pressi di un esercizio commerciale di questo centro cittadino e il solo S. S. per il reato di “porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere”, poiché trovato in possesso di un taglierino della lunghezza di cm 13.

Nella mattinata dell’1 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha deferito alla competente A.G., L. G., crotoneseclasse 1984, per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. Nello specifico, a seguito di un controllo, nell’autovettura del predetto venivano rinvenuti una mazza da baseball ed un coltello a serramanico, opportunamente sequestrati.

In data 1 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, M. D., crotonese classe 1974, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, il predetto veniva trovato in possesso di grammi 0,2 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, opportunamente sequestrata.

In data 1 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, C. L., residente in Crotone classe 1991, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, il predetto veniva trovato in possesso di grammi 0,5 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, opportunamente sequestrata.

Nel pomeriggio dell’1 dicembre u.s. personale dipendente, in via dei Greci, rinveniva e sequestrava a carico di ignoti 1,7 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Nello specifico il personale notava una persona che alla loro vista si dileguava dopo essersi disfatto dello stupefacente.

Nella giornata del 1 dicembre u.s., personale del UPG SP ha tratto in arresto F. G., crotonese classe 1989, per i reati di lesioni personali, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e contestualmente deferito all’A.G. per estorsione e danneggiamento. Nella fattispecie personale della Squadra Volante interveniva, su segnalazione del 113, presso l’abitazione di F. V., il quale lamentava che il figlio, F. G., poco prima lo aveva minacciato estorcendogli del denaro. All’arrivo degli operatori il F. G. si scaraventava contro un operatore di Polizia dandogli strattoni e spallate e procurandogli un “trauma contusivo alla spalla sinistra”, successivamente giudicato guaribile in giorni tre.

Nella giornata del 5 dicembre 2019, personale della Divisione P.A.S.I. ha deferito alla competente A.G. P. M., crotonese classe 1934, poiché a seguito della richiesta di rottamazione della propria arma (regolarmente denunciata), consegnava spontaneamente, presso la propria abitazione, anche nr. 175 cartucce cal. 22 e nr. 5 cartucce cal. 7,65, detenute abusivamente in quanto mai denunciate a questi uffici (munizioni debitamente sequestrate ex art. 354 c.p.p.).

Nella medesima giornata, personale della Squadra Volanti ha segnalato al Signor Prefetto G. L., crotonese classe 1981, in quanto assuntore di sostanza stupefacente. All’esito di un controllo lo stesso veniva trovato in possesso di nr. 0.2 grammi di sostanza stupefacente tipo cocaina.

Nel pomeriggio del 6 dicembre u.s., personale della Questura di Crotone – Divisione P.A.S.I. – Squadra di Polizia Amministrativa, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza, ha effettuato un controllo amministrativo presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande con relativa autorizzazione per l’installazione di giochi leciti, sita nel Comune di Scandale, il cui titolare risulta essere L. M., classe 1989. Sul posto si identificavano n. 2 dipendenti dei quali, dal successivo controllo n. 1 risultava non essere regolarmente assunto (in nero) ed in merito si inoltrerà relativa segnalazione al competente Ispettorato Territoriale del Lavoro di Crotone. Dalla successiva verifica circa il possesso delle autorizzazioni amministrative, emergeva che il titolare esercitava l’attività di vendita di prodotti di genere non alimentare, senza la prescritta segnalazione certificata di inizio attività – S.C.I.A. Si procedeva, pertanto, ad elevare relativa sanzione amministrativa per un importo in misura ridotta pari ad euro 5.164,00, e contestualmente ad interessare l’Autorità competente (Sindaco di Scandale) per l’emanazione dei provvedimenti di specifica competenza (cessazione immediata dell’attività di vendita di prodotti di genere non alimentare condotta in assenza di autorizzazione). In prosecuzione si accertava, in relazione all’installazione all’interno del locale di n. 2 giochi leciti del tipo “new slot”; la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti e, quindi, si procedeva a deferire alla competente Autorità Giudiziaria il titolare del citato esercizio commerciale.

Ufficio Stampa Questura Crotone