La minoranza accusa l’amministrazione di Roccella: “Avete copiato il programma di un altro comune”

La minoranza accusa l’amministrazione di Roccella: “Avete copiato il programma di un altro comune”

Nello scorso Consiglio comunale, il Sindaco Dott. Vittorio ZITO, dopo un letargo di ben 6 mesi, ha presentato alla città “Le linee programmatiche dell’azione di governo”, documento che costituisce il principale atto di indirizzo dell’attività amministrativa.

Tali linee, definiscono e disegnano il programma relativo alle azioni e ai progetti da realizzare per i prossimi cinque anni, dando la proiezione del percorso di sviluppo per il quinquennio 2019/2024 per la nostra cittadina.

Ebbene: ricordate nel 2011 la vicenda del ministro tedesco Guttenberg che si è dovuto dimettere perché aveva fatto il copia e incolla per la sua tesi di laurea?

Il nostro sindaco, il Dott. Vittorio Zito, ha fatto l’identica cosa, andando a copiare pari-pari l’analogo documento (tra l’altro del 2014) dal comune di FUCECCHIO (Toscana), presentando così ai suoi concittadini un documento scopiazzato in internet e adattato alla bell’e meglio per Roccella Jonica.

L’operazione di “pulitura” non ha avuto però esiti felicissimi se è vero come è vero che il documento presentava in bella vista alla pag. 7 “Il Consiglio del Comune di Fucecchio è composto…”oltre ad altri errori che facevano chiaramente capire che il documento non era un originale ma una falsa copia.

Ad evitare interpretazioni soggettive vi invitiamo a confrontare i due documenti: • Comune di Roccella (documento ora modificato):

http://www.comune.roccella.rc.it/datidb/userfiles/files/Linee%20programmatiche%202019%20-%202024(1).pdf
• Comune di Fucecchio: https://www.comune.fucecchio.fi.it/sites/default/files/201809/Linee%20programmatiche2014_2019.pdf

A nulla sono valse le richieste di revisione del documento e di rinvio dell’approvazione ad altra data da parte del gruppo consiliare “Roccella Futura” in quanto il Sindaco, con atteggiamento di protervia e superficialità, ha banalizzato sull’accaduto imponendo l’approvazione del documento.

Il gruppo di “Roccella Futura” ha abbandonato l’aula consiliare, ritenendo che il documento, così com’era, non meritasse di essere illustrato al Consiglio, in quanto, non solo le linee programmatiche, che dovevano essere presentate entro 90 giorni, sono state presentate dopo 180 giorni dall’insediamento, ma, addirittura, copiate dalle linee programmatiche di un altro Comune (peraltro del 2014).

Abbiamo ritenuto tale comportamento irrispettoso verso i cittadini roccellesi.

Riteniamo che, quello che dovrebbe essere l’atto “Principe” di una Amministrazione Comunale, avrebbe dovuto essere redatto interamente dal Sindaco, secondo la propria “visione” programmatica.

Per questo motivo abbiamo chiesto il rinvio della discussione ad altra data e non abbiamo mai pensato di fare ostruzionismo, come si può evincere anche dalle relazioni dei precedenti Consigli Comunali.

Roccella Futura

Rispondi