Controlli a tappeto a Reggio Calabria, trovato un fucile nascosto in un campo di ginestre

Controlli a tappeto a Reggio Calabria, trovato un fucile nascosto in un campo di ginestre

Nel trascorso weekend dell’Immacolata i carabinieri della compagnia del capoluogo reggino hanno effettuato un articolato servizio di controllo straordinario del territorio al fine di intensificare la cornice di sicurezza dei cittadini in questo periodo prefestivo.

Vasta e diversificata l’operazione, finalizzata al contrasto dei reati di tipo predatorio, allo spaccio di sostanze stupefacenti, alla detenzione illegale di armi ed al controllo della circolazione stradale.

Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva e, se del caso, repressiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le arie rurali delle varie contrade disseminate in ambito delle giurisdizioni di competenza.

L’attività ha visto protagoniste le varie componenti operative dell’Arma cittadina e nel dettaglio: 

I militari della sezione radiomobilehanno deferito in stato di libertà un 19enne residente a Villa San Giovanni, ma di fatto domiciliato in Reggio Calabria, sorpreso detenere della cocaina e della marijuana. Lo stupefacente è stato posto sotto sequestro, assieme a circa 1.200 euro, ritenuti provento dell’attività illecita. Inoltre, sempre gli stessi militari, hanno deferito un 56enne, cittadino marocchino, senza fissa dimora e privo di documenti, poiché ritenuto responsabile di porto di coltello, senza giustificato motivo.

A seguito dei controlli alla circolazione stradale i militari hanno controllato quasi 150 veicoli e oltre 250 persone, hanno elevato contravvenzioni al codice della strada per un importo di euro 1.700 circa. Inoltre hanno effettuato quasi 40 perquisizioni e rinvenuto 2 macchine rubate che sono state riconsegnate ai legittimi proprietari.

A seguito delle perquisizioni 5 persone sono state segnalate amministrativamente.

Nell’attività di controllo del territorio i militari della Stazione CC Reggio Principale, hanno arrestato CIPOLLA Gaetano cl.61, pregiudicato per reati contro il patrimonio e stupefacenti, accusato di evasione dalla detenzione domiciliare poiché è stato sorpreso in una via limitrofa alla propria abitazione intento a passeggiare tra i negozi.

Inoltre durante servizio perlustrativo i militari della Stazione di Cardeto, con il supporto di personale dello squadrone eliportato “cacciatori”, hanno rinvenuto in località impervia, tra il Comune di Cardeto e di Reggio Calabria, abilmente occultato in un campo di ginestre selvatiche, un fucile a pompa calibro 12 marca MOSSBERG, con matricola illeggibile in perfetto stato di efficienza e 10 cartucce di diverso calibro. 

L’arma posta sotto sequestro è stata inviata al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina, per essere sottoposta a prove balistiche, atte a determinare se sia stata utilizzata per pregressi fatti di sangue e/o danneggiamenti.  

I significativi risultati conseguiti, sono il preludio all’intensificarsi dei servizi di controllo del territorio, che verranno effettuati nelle prossime settimane, volti a garantire delle serene festività ai cittadini, grazie al constante servizio svolto dall’Arma nella Città di Reggio Calabria. 

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria

Rispondi