Befana Unitalsi e Pompieropoli: a Mammola una giornata per l’inclusione

Befana Unitalsi e Pompieropoli: a Mammola una giornata per l’inclusione

Se è vero che l’Epifania tutte le feste porta via, è altrettanto vero che quale occasione migliore delle feste per dedicarsi a chi è solo o in difficoltà. In una società che promuove l’inclusione come obiettivo per uno sviluppo sostenibile, questo è il messaggio lanciato dall’Unitalsi Locri in occasione delle festività natalizie che si avviano alla conclusione. Grande successo, dunque, per il magico volo della Befana Unitalsi e Pompieropoli, svoltesi presso il Comune di Mammola durante una mattinata interamente dedicata alla disabilità, ai bambini e alle famiglie.

Una giornata scandita in diversi momenti di condivisione e riflessione: alle ore 10.00 si è tenuta la Santa Messa comunitaria presso la palestra della scuola elementare; alle ore 11.00 la Befana ha raggiunto in volo Largo Magenta per poi scendere tra i presenti e donare ai bambini ogni sorta di sorpresa e leccornia e, subito dopo, la tanto attesa Pompieropoli, un evento  per apprendere e conoscere le attività dei Vigili del Fuoco in collaborazione con le squadre di Reggio Calabria e Siderno.

In un momento storico in cui l’allarme incendi si sussegue giorno dopo giorno coinvolgendo il mondo intero, l’attività è stata più attuale che mai: un motivo di raccoglimento e di confronto con gli eroi del nostro tempo,  un’occasione per dimostrare come le barriere sono, spesso, frutto di preconcetti errati costruiti intorno alle diversità.

L’iniziativa ha incontrato una risposta davvero positiva da parte del Comune di Mammola, vedendo la collaborazione di gran parte delle Associazioni, dei Gruppi Disabili, della Chiesa, grazie all’impegno del parroco Antonio Mazzà, della Pro Loco e della Croce Viola, così come ha visto positivo riscontro da parte dei ragazzi diversamente abili, numerosissimi rispetto agli anni precedenti grazie anche alla collaborazione delle associazioni Comma Tre e Special Olympics, dei bambini e delle famiglie giunte anche da altri comuni. Grande la soddisfazione del sindaco di Mammola, Stefano Raschellà, di Maurizio Villari, presidente Unitalsi, e di tutti si suoi membri.