A Gioiosa riunione operativa sull’emergenza coronavirus

A Gioiosa riunione operativa sull’emergenza coronavirus

Si è tenuta nella tarda mattinata di ieri, presso la sala del consiglio comunale, una riunione di coordinamento sulle misure da adottare in materia di prevenzione alla diffusione del COVID-19 (Coronavirus).

Erano presenti il Sindaco e i Responsabili delle aree organizzative del Comune di Gioiosa Ionica, il Sindaco di Martone, la Dirigente dell’Istituto Comprensivo Gioiosa – Grotteria, i medici di famiglia, il Responsabile del Poliambulatorio di Gioiosa Dott. Silvio Rossi e il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri Francesco Albanesi.

Una riunione necessaria per fare il punto e confrontarsi sulle condotte da adottare per poter dare le giuste informazioni ai cittadini.

Si è ribadita la necessità di assumere azioni coerenti con le ordinanze sindacali predisposte, in linea con le direttive governative e al momento sufficienti a garantire la sicurezza delle comunità. In particolare, si è ribadito che, per quanto concerne il rientro sul territorio di soggetti provenienti dalle aree definite a rischio, l’obbligo di comunicare alle autorità sanitarie e insieme a queste valutare le misure preventive da adottare (tipo quarantena) è in capo ai soli soggetti transitati nei territori della cosiddetta “zona rossa” (i comuni focolaio individuati nell’allegato 1 del DPCM del 23/02/2020). Per tutti gli altri soggetti che provengono dalle regioni del nord interessate dall’espansione epidemica la comunicazione, e l’eventuale valutazione di misure di prevenzione, è su base volontaria (non c’è nessun obbligo).

Scuole, uffici pubblici, studi medici, ecc. svolgeranno regolarmente le loro attività. Si è analizzata la Direttiva n. 1 del 25/01/2020 della Presidenza del Consiglio, dove vengono indicate alcune misure precauzionali da assumere in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, garantendo il basso affollamento e la giusta igienizzazione degli ambienti.

Infine si è concordato con tutti i soggetti intervenuti di continuare nell’azione di giusta informazione al fine di evitare che l’ansia e la paura, al momento assolutamente ingiustificate, possano prendere il sopravvento rispetto ad un più giusto, attento e razionale approccio richiesto dalla situazione.

Serve senso di responsabilità e collaborazione da parte di tutta la popolazione.

Le Istituzioni locali sono impegnate, in linea con le direttive impartite dalle autorità superiori, a porre in essere tutte le misure idonee alla tutela della salute pubblica.

Sindaco Fuda