L’amministrazione comunale di Gioiosa al lavoro per fornire aiuti alimentari ai cittadini in difficoltà

L’amministrazione comunale di Gioiosa al lavoro per fornire aiuti alimentari ai cittadini in difficoltà

Si informano i cittadini che, con ordinanza della Dipartimento di Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020, sono state assegnate ai comuni italiani delle risorse destinate a MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE per consentire alle persone in stato di bisogno di soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali.

L’ordinanza dispone che: I Comuni possono destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare eventuali donazioni. A tal fine è autorizzata l’apertura di appositi conti correnti bancari presso il proprio tesoriere o conti correnti postali onde fare confluire le citate donazioni. 

Sulla base di quanto assegnato nonché delle donazioni assunte, ciascun comune è autorizzato all’acquisizione, in deroga al decreto legislativo 18 aprile 2016, n.50: a) di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale; b) di generi alimentari o prodotti di prima necessità. 

I Comuni, per l’acquisto e per la distribuzione dei beni, possono avvalersi degli enti del Terzo Settore. Nell’individuazione dei fabbisogni alimentari e nella distribuzione dei beni, i Comuni in particolare possono coordinarsi con gli enti attivi nella distribuzione alimentare realizzate nell’ambito del Programma operativo del Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD).  L’Ufficio dei servizi sociali di ciascun Comune individua la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.

Le somme destinate al Comune di Gioiosa Ionica sono pari a € 75.233,58.

Tali risorse non sono sussidi, ma sono risorse messe a disposizione della struttura comunale per la gestione dell’emergenza. Sono soldi necessari a lottare la disperazione in questa fase d’emergenza e verranno utilizzati per tutelare la dignità delle persone: serviranno a dare la possibilità a persone che non hanno, o non avranno, capacità economica di portare un pezzo di pane sulla tavola.

Stiamo lavorando per mettere a punto un sistema di accesso agli aiuti alimentari quanto più omogeneo possibile con gli altri comuni del comprensorio, che, in linea con Io spirito del provvedimento, assicuri:  solidarietà;  trasparenza;  criteri puntuali per l’accesso;  massima pubblicità delle modalità di accesso;  coinvolgimento della rete del terzo settore che si dedica alla lotta del disagio socioeconomico;  riservatezza;  adeguata valutazione sociale (necessaria) da parte del servizio competente, la cui professionalità è garanzia per tutti affinché non si verifichino paradossi.

Comunichiamo ai cittadini che È INUTILE RECARSI AL COMUNE, una volta individuate le modalità di presentazione della domanda, verranno ampiamente pubblicizzate.

LA COSA PIÙ IMPORTANTE OGGI È STARE A CASA.

Comune di Gioiosa Ionica