Gioia Tauro: va in escandescenze al pronto soccorso, arrestato 21enne

Gioia Tauro: va in escandescenze al pronto soccorso, arrestato 21enne

Momenti concitati quelli di ieri mattina al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Gioia Tauro, quando i sanitari della struttura ospedaliera si sono visti costretti a rivolgersi alle Forze dell’Ordine, a seguito della reazione violenta del 21enne gambiano Abdullahi Njie.

L’uomo, già noto alle Forze di Polizia, regolare sul territorio nazionale sebbene senza una stabile occupazione, ieri mattina si presentava presso il nosocomio civile per ricevere cure mediche per un dolore al piede, ma, nonostante la somministrazione delle cure richieste, senza alcuna ragione dava in escandescenze danneggiando l’arredamento presente all’interno della sala d’aspetto dell’Ospedale e spintonando il personale parasanitario intervenuto per calmarlo, circostanza che ha allarmato i sanitari, che si sono visti costretti ad allertare il 112.

L’arrivo tempestivo dei Carabinieri della Stazione di Gioia Tauro ha scongiurato conseguenze peggiori: infatti gli operatori, assieme agli agenti del Commissariato di Gioia Tauro, anch’essi intervenuti sul posto, hanno tratto in arresto l’uomo che nel frattempo aveva anche opposto loro resistenza, contrastando le regolari operazioni di identificazione.

Dovrà rispondere dei reati di danneggiamento aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio, per aver causato la temporanea sospensione delle normali attività di Pronto Soccorso.

Njie è stato dunque tratto in arresto e trattenuto presso la camera di sicurezza della Stazione Carabinieri di Gioia Tauro in attesa del giudizio mediante rito direttissimo nella mattinata odierna.

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria