L’assurdo balletto sul coronavirus a Caulonia, dove non c’è nessun positivo. Salvo smentite…

L’assurdo balletto sul coronavirus a Caulonia, dove non c’è nessun positivo. Salvo smentite…

Il 16 marzo la comunità di Caulonia ha ricevuto la terribile notizia: una cauloniese era risultata positiva al Covid 19.

A darne l’annuncio è stato il Sindaco di Caulonia, informato dalle autorità sanitarie:

 “Cari cittadini, vi comunico che sono stata appena informata dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASP, di una nostra concittadina risultata positiva al COVID-19.
Il Servizio Sanitario territoriale si è prontamente attivato per svolgere l’indagine sui contatti della nostra concittadina in ambito familiare al fine di determinarsi con i provvedimenti di quarantena.
Invito tutta la cittadinanza a mantenere la calma, ad osservare le prescrizioni dettate e a rimanere a casa.
Vi terremo aggiornati sull’evolversi della situazione.

Il Sindaco
Caterina Belcastro”

Nei giorni seguenti vengono individuate una cinquantina di persone entrate in contatto diretto e indiretto con la signora e poste in quarantena obbligatoria.

Ma il 19 marzo Giovanni Calabrese, sindado di Locri, informa: ” Negativa, per fortuna, la seconda verifica per la paziente di Caulonia”.

Un sospiro di sollievo, ma vista la precedente positività permangono ancora dei dubbi e quindi viene effettuato un terzo tampone, il cui esito viene annunciato ieri sempre dal sindaco di Locri con queste parole: ” Arrivato il risultato definitivo del terzo tampone, sulla signora di Caulonia, che era stato inviato per verifica allo Spallanzani, il referto purtroppo è POSITIVO. “

Poco dopo però il sindaco di Caulonia sostiene che l’esito del tampone sia negativo.

Regna l’incertezza, due fonti ufficiali sostengono che ci siano risultati opposti.

Infine, nella serata di ieri, anche Calabrese comunica che il tampone alla donna di Caulonia è risultato negativo e si scaglia contro la sanità calabrese:

” Sanità conferma e Sanità smentisce. Incredibile!!
Sistema Sanitario ridicolo.
Non sanno ciò che fanno, atteggiamento schizofrenico.
Dopo aver comunicato formalmente la positività del terzo tampone della Signora di Caulonia, ci hanno comunicato che hanno sbagliato e che il test è negativo.
Smentito anche il fatto che il tampone era stato inviato allo Spallanzani.
Siamo felici che si sono sbagliati, ma tutto ciò non è giusto per noi cittadini di questo bello ma sfortunato territorio. Se non moriremo di Covid 19 ci faranno morire di crepacuore.
Questa è la sanità della Calabria. Vergogna!!! “

Come dargli torto?

La buona notizia per Caulonia, sperando non ci siano ulteriori smentite, è che sul territorio del paese non si registra nessun caso di coronavirus.