Ricerca svela: rischio di mortalità postoperatoria più elevata per i pazienti affetti da coronavirus

Ricerca svela: rischio di mortalità postoperatoria più elevata  per i pazienti affetti da coronavirus

I pazienti affetti da coronavirus che affrontano un’operazione chirurgica, hanno un maggiore rischio di mortalità nel periodo post operatorio. E’ quanto emerge in uno studio effettuato su scala mondiale e pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet. Lo studio, in Italia, è stato coordinato dai ricercatori Gaetano Gallo, Francesco Pata e Salomone Di Saverio.

Nello studio, la mortalità totale post operatoria a 30 giorni è risultata del 23,8%.

Anche l’età e il sesso del paziente incide: una mortalità più alta è stata registrata tra gli uomini (28,4%) rispetto alle donne (18,2%) e in pazienti con età pari o superiore ai 70 anni (33,7%) rispetto ai pazienti al di sotto dei 70 (13,9%).

Photo by Piron Guillaume on Unsplash