Atto intimidatorio a Michele Laganà, solidarietà della Cgil

Atto intimidatorio a Michele Laganà, solidarietà della Cgil

La Fillea Cgil Reggio Calabria – Locri e la Fillea Cgil Piana di Gioia Tauro esprimono piena solidarietà a Michele Laganà, destinatario, nei giorni scorsi, di un gravissimo e ignobile atto intimidatorio.

E’ doveroso – affermano i rispettivi Segretari Generali Minervino e Celebre – stigmatizzare e condannare aspramente queste azioni deplorevoli messe in atto nel vano tentativo di oscurare e fermare l’operato di chi è a capo di un’azienda florida che rappresenta da anni una realtà lavorativa conclamata nel nostro territorio, ed impegnato, in qualità di tesoriere dell’associazione provinciale dei costruttori, in un’azione di debellazione della criminalità, che ancora oggi, vive e ruota, malauguratamente, intorno alla imprenditoria onesta della nostra città.

In un paese civile e democratico – aggiungono i rappresentanti sindacali – non sono condivisibili né più pensabili gesti così meschini, che vanno, tra l’altro, a colpire la sfera personale, evidenziando l’incapacità di gestire e di condividere idee costruttive nell’interesse collettivo. Per interrompere questo circuito criminale, impellente è la necessità di creare e alimentare maggiormente una rete sana di intenti tra OO.SS., associazioni, imprenditori e cittadini uniti insieme dal desiderio comune di giustizia e di legalità.

Auspichiamo, pertanto, – concludono – che venga fatta immediata chiarezza su quanto accaduto e che i fautori di un così miserabile gesto, vengano individuati dalle forze dell’ordine, nell’espletamento sempre puntuale del loro operato, e assicurati al più presto alla giustizia.

I Segretari Generali

Fillea Cgil Reggio Calabria – Locri e Fillea Cgil Gioia Tauro