Le capriole dei sindaci e dei consiglieri regionali della Locride sul video di Klaus Davi

Le capriole dei sindaci e dei consiglieri regionali della Locride sul video di Klaus Davi

Viste le legittime contestazioni suscitate e la pessima figura ottenuta, Giuseppe Campisi e Kety Belcastro (massimi rappresentanti dell’assemblea dei Sindaci della Locride) insieme a Giacomo Crinò e Raffaele Sainato (consiglieri regionali espressione dle nostro territorio) si ricordano improvvisamente che il video prodotto da Klaus Davi è stato voluto solo da Klaus Davi e non c’è stato alcun incarico da parte dei sindaci locridei.

Non riescono però a condannare apertamente i contenuti del video, non riescono a dire con serenità che il video è un insulto ed un errore imperdonabili.
Non ci riescono per un motivo semplicissimo: anche se il video di Klaus Davi probabilmente è stato voluto solo da Klaus Davi, a presentarlo presso la sala del Consiglio Comunale di Siderno l’altro giorno c’erano gli stessi massimi rappresentanti dei sindaci della Locride e gli stessi consiglieri regionali del nostro territorio.

Alla fine, è tutto molto lineare: non avete capito la pochezza di quel video promozionale, lo avete presentato e sostenuto in modo meccanico per poter dire “abbiamo fatto, cazzo!”, oggi provate a salvare capre e cavoli perchè non riuscite a dire “cosa cazzo abbiamo fatto?”