La Lega vota contro l’aumento degli stipendi ai vigili del fuoco e alle altre forze dell’ordine

La Lega vota contro l’aumento degli stipendi ai vigili del fuoco e alle altre forze dell’ordine

Il loro capo gira con la divisa dei Vigili del Fuoco.

Ma quando la Lega deve spendersi per loro, non solo fugge, ma fa naufragare gli aiuti.

Perché dovete sapere che ieri sera, in Commissione Bilancio i parlamentari della Lega Borghi e Garavaglia hanno ritirato la firma ad un sacrosanto emendamento bipartisan: quello che equiparava gli stipendi dei Vigili del Fuoco alle altre Forze dell’Ordine.

Prima Borghi ha dichiarato (due volte!) inammissibile l’emendamento. E poi Garavaglia ha ritirato la sua firma. E così l’emendamento non è passato perché serviva l’unanimità dei capigruppo.
Una bruttissima pagina. Perché era giusto supportare il Corpo dei Vigili del Fuoco. E ancor più brutta perché chi l’ha fatto naufragare poi va nelle piazze a dire di voler far di tutto per aiutare i servitori dello Stato.

Noi continueremo a lavorare anche per loro.
La Lega non fermerà il supporto che i Vigili del Fuoco meritano.
È una promessa.

Ubaldo Pagano