Salvini senza ritegno prova ad infangare la memoria di Enrico Berlinguer

Salvini senza ritegno prova ad infangare la memoria di Enrico Berlinguer

L’individuo che chiede una tassa che farebbe pagare a un milionario e a un operaio la stessa aliquota; l’individuo che chiude i porti a gente che affoga in mare; l’individuo che discrimina, che sprigiona intolleranza e che strumentalizza ogni singolo valore morale, che è capo di un partito che si è fregato 49 milioni di euro.

Quello stesso individuo, il senatore Salvini, oggi dice che la Lega ha fatto suoi i valori di Berlinguer.

Diciamo allora solo una cosa a Salvini: tenga giù le mani da Enrico. Ed eviti persino di parlarne, che quando si è nani della politica, inutile scomodare i giganti per provare ad apparire migliori di come si è.

Nicola Oddati