Salvini torna a Mondragone di nascosto. Perchè il sud non dimentica

Salvini torna a Mondragone di nascosto. Perchè il sud non dimentica

Ha organizzato tutto all’ultimo minuto.
Salvini torna a Mondragone con un blitz a sorpresa.

Il danno d’immagine, la scorsa volta, era stato troppo grande. Perché il messaggio politico passato era stato inequivocabile: la Campania, e il Sud, non accettano la strumentalizzazione di situazioni difficili. E, ancor meno, non accettano che chi il Sud lo insultava si presenti oggi a chieder voti.

Per questo Salvini ha voluto organizzare questa improvvisata: per evitare che tutto quello si ripetesse.
Ma per quanto provi a trovare questi escamotage, quel messaggio rimane.
Il messaggio di un Sud che no, non dimentica. E lo sta dimostrando.

Nicola Oddati

  1. ASPETTO CON ANSIA(da un giornale imparziale) UN ARTICOLO RIGUARDANTE, AD ESEMPIO, ZINGARETTI, RENZI, DE LUCA, TRAVAGLIO O MAGARI DEI DIRITTI CIVILI DEI CINESI, DEI COREANI DEL NORD E PERCHE’ NO DI PUTIN. INFINE QUALCHE GIUDIZIO CRITICO VERSO QUALCHE GIUDICE AMICO.
    Egidio

Comments are closed.