Secondo la DIA le cosche di Siderno e Gioiosa sarebbero attive anche nella provincia di Latina

Secondo la DIA le cosche di Siderno e Gioiosa sarebbero attive anche nella provincia di Latina

Secondo la relazione semestrale della DIA (Direzione Investigativa Antimafia) compresa tra luglio e dicembre 2019 il capoluogo e la provincia di Latina sarebbe in mano a varie organizzazioni criminali.

Diverse cosche calabresi sarebbero coinvolte nel territorio laziale, i Bellocco, gli Alvaro, i Tripodo, i La rosa – Galluzzo e anche le cosche reggine dei Commisso di Siderno e gli Aquino – Coluccio di Gioiosa jonica.

Secondo quanto riportato nel rapporto della DIA ci sarebbe una vera e propria compresenza di vari tipi di organizzazioni criminali, oltre alla ‘ndrangheta sarebbero fortemente presenti molti clan camorristici e anche potenti cosche di “Cosa Nostra”

I tentacoli di queste organizzazioni criminali arrivano dovunque, traffico di sostanze stupefacenti, riciclaggio di denaro, gestione delle sale da gioco, appalti pubblici, settori edili, settore agroalimentare e della ristorazione.