AttiviAmo Caulonia: “La segnaletica che indica i parcheggi con disco orario non è a norma di legge”

AttiviAmo Caulonia: “La segnaletica che indica i parcheggi con disco orario non è a norma di legge”

“Data la stranezza, di alcuni cartelli segnaletici costituiti da fogli di carta stampati e plastificati, apposti dal comune di Caulonia, per indicare i parcheggi con disco orario, da una verifica della normativa all’art 39 CDS pare, che questi pseudo segnali, non abbiano minimamente i requisiti di legge per essere apposti.
Di seguito uno stralcio da: “La Legge per Tutti” e i punti 5 e 7 dell’art. 39 che disciplina la segnaletica verticale.

“… La legge italiana [1] dice che i segnali stradali verticali da apporre sulle strade per avvertire gli utenti di un pericolo, una prescrizione o un’indicazione devono avere, nella parte anteriore visibile dagli utenti, forma, dimensioni, colori e caratteristiche conformi alle norme del presente regolamento e alle relative figure e tabelle allegate che ne fanno parte integrante.
Il retro dei suddetti cartelli stradali, invece, deve essere di colore neutro opaco. Su esso devono essere chiaramente indicati l’ente o l’amministrazione proprietari della strada, il marchio della ditta che ha fabbricato il segnale e l’anno di fabbricazione, nonché il numero dell’autorizzazione concessa dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti alla ditta medesima per la fabbricazione dei segnali stradali. … (”la legge per tutti”)

Art 39, punto 5 e 7 del Cds
“5. È vietato l’uso di segnali diversi da quelli previsti nel presente regolamento, salvo quanto esplicitamente consentito negli articoli successivi, ovvero autorizzato dal Ministero dei lavori pubblici, Ispettorato generale per la circolazione e la sicurezza stradale. È consentito il permanere in opera di segnali già installati che presentano solo lievi difformità rispetto a quelli previsti, purché siano garantite le condizioni di cui agli articoli 79, commi da 1 a 8, e 81. Quando tali segnali devono essere sostituiti, perché le loro caratteristiche non soddisfano ai requisiti di cui al comma 1 e all’articolo 79, la sostituzione deve essere effettuata con segnali in tutto conformi a quelli previsti nel presente regolamento. […]

  1. Il retro dei segnali stradali deve essere di colore neutro opaco. Su esso devono essere chiaramente indicati l’ente o l’amministrazione proprietari della strada, il marchio della ditta che ha fabbricato il segnale e l’anno di fabbricazione nonché il numero della autorizzazione concessa dal Ministero dei lavori pubblici alla ditta medesima per la fabbricazione dei segnali stradali. …”
    Quindi del tutto fuori norma!!”

AttiviAmo Caulonia

Tagged with