Grande successo al castello di Roccella Jonica per la replica dell’opera teatrale Edipo Re

Grande successo al castello di Roccella Jonica per la replica dell’opera teatrale Edipo Re

Pienone al Teatro al Castello di Roccella Jonica per l’Edipo Re della Scuola Cinematografica della Calabria, nella rivisitazione innovativa e visionaria di Bernardo Migliaccio Spina. A grande richiesta è andata in scena per la terza volta, in poche settimane, la tragedia ispirata a Sofocle, dopo l’eccezionale debutto con doppio sold out al Festival del teatro classico “Tra mito e storia” nel Teatro greco-romano di Portigliola.

Coinvolge il dramma di Edipo che attraversa i tempi e i luoghi per rivivere in un campo rom sfatto, gaudente e dolente, fino al tragico epilogo.

Sulla scena, gli studenti della scuola: Salvatore Galluzzo, Annalisa Giannotta, Giuseppe Sgambellone, Mariachiara Spatari, Rinaldo Marzano, Francesco Origlia, Giulia Palmisano, Roberta Minnici, Rachele Migliaccio Spina, Marilena Futia, Emiliana Flamingo, Francesco Labadessa, Fabrizio Agostino, Paolo Cuzzilla; con la partecipazione speciale dell’attore e acting coach della SCC, Vincenzo Muià. Aiuto regia Federica Modafferi. Musiche originali di Bruno Valastro.

«Sorprendente questo Edipo denso di citazioni e rimandi, aperto a contaminazioni artistiche diverse – ha detto Mimmo Calopresti, regista e direttore artistico della SCC – Il teatro ha un ruolo importante anche nel formare attori e maestranze a trecentosessanta gradi, dal palcoscenico al cinema, quindi la Scuola Cinematografica della Calabria sta andando nella giusta direzione, e può costruire moltissimo, qui, su questo territorio»

La Scuola Cinematografica della Calabria, fondata da Lele Nucera e Bernardo Migliaccio Spina, per il nuovo anno vedrà partire, oltre a Lab e Masterclass, gli Academy con docenti come Alessandro Grande, Laura Muccino e Francesco Colella (info su scuolacinematograficadellacalabria.it).

Ufficio stampa

349/2682277