Giorgia Meloni ha la soluzione a tutto, ma allora perchè non va in parlamento?

Giorgia Meloni ha la soluzione a tutto, ma allora perchè non va in parlamento?

Ieri mi è capitato di ascoltare sui social un lungo discorso di Meloni. Un soliloquio di venti minuti dove l’onorevole Meloni ha raccontato le sue soluzioni a tutti i problemi e le questioni d’Italia. Ma tutto eh: agricoltura, immigrazione, economia, scuola. Tutto pronto, facile, immediato. Mentre gli altri brancolano nel buio, lei ha la soluzione a tutto.

Ma ecco, ascoltandola mi sono chiesto qualcosa di semplice: ma perché Giorgia Meloni, che sa così tanto, queste grandi idee, queste facili soluzioni che gli altri – poveri sciocchi! – non vedono non le porta in Parlamento e ci lavora personalmente? A me sembrerebbe tutto sommato lineare: se hai la soluzione a tutto, e sei eletta e vieni pagata, alla Camera ci vai e per quelle idee fai le ore piccole.

E invece Giorgia Meloni alla Camera non si vede praticamente mai, e lo dicono i dati.

Né lei né le sue grandi “visioni”. Che magicamente, quando si tratta di lavorarci su in prima persona, evaporano.

Sarà allora mica che queste “soluzioni” sono in realtà fittizie? Sarà mica che Giorgia Meloni, con buona parte della destra sovranista, è bravissima a gridare da un palco di saper far tutto solo per prender voti?

Io penso di sì. E penso, sinceramente, che l’Italia meriti qualcosa di meglio rispetto a questo. Penso che l’Italia meriti più serietà. Perché solo con l’impegno costruiremo un Paese migliore. L’impegno non a gridare da un palco di saper far tutto: ma lavorando, concretamente, per le persone.


Stefano Vaccari