Stignano, rubate le passerelle per l’accesso alla spiaggia dei disabili. L’indignazione del vicesindaco

Stignano, rubate le passerelle per l’accesso alla spiaggia dei disabili. L’indignazione del vicesindaco

Dalla pagina facebook di Giuseppe Lamonica – Vicesindaco di Stignano

Oggi si è provveduto alla rimozione delle passerelle e dei gazebi che erano stati montati all’inizio della stagione balneare per venire incontro alla necessità delle persone diversamente abili affinché le stesse potessero godere e fruire della spiaggia e del nostro bellissimo mare.
Purtroppo ho constatato, assieme agli operatori coinvolti nella raccolta delle passerelle mobili, che delle stesse ne sono state sottratte diversi metri in prossimità degli imbocchi delle rampe di accesso.


Ora vorrei dire personalmente, a questo novello Arsenio Lupin, che aver “rubato” tali manufatti non comporta solamente un danno economico a carico del Comune, che il prossimo anno dovrà nuovamente acquistarli, ma un danno ben più grave e che nessuno potrà mai rimborsare: la perdita di parte della tua umanità, della tua dignità, della tua onestà, caro il mio Lupin nostrano.


Questa bravata sicuramente non ti arricchirà…ma certamente impoverirà la tua vita. Hai sottratto qualcosa che serviva a chi,meno fortunato di te, quest’anno aveva avuto modo e maniera di godere di un bene senza prezzo: il nostro mare. La nostra spiaggia. Tu hai reso tutto questo un po’ più difficile per loro il prossimo anno.

Non ti vergogni nemmeno un po’? Probabilmente no…questa capacità spetta solitamente alle persone che hanno una coscienza sia sociale che morale.
Pensaci quando vedrai il frutto della tua bravata. E magari restituisci quello che hai sottratto. Lascialo in spiaggia. Provvederemo noi a recuperarlo.