Nuovi test covid all’ospedale di Locri ridurranno le attese al pronto soccorso

Nuovi test covid all’ospedale di Locri ridurranno le attese al pronto soccorso

Questa mattina si è svolto in Prefettura di Reggio Calabria un incontro tra il Prefetto Dott. Mariani e i Presidenti dell’Assemblea e del Comitato dei Sindaci della Locride Caterina Belcastro e Giuseppe Campisi.


Al tavolo, alla presenza anche dei vertici dell’ASP e del GOM, si è discusso delle problematiche riguardanti l’emergenza epidemiologica Covid-19 in atto.


A fronte della reiterata richiesta (ad oggi inevasa!) dei Sindaci relativa alla urgenza e alla necessità di processare i tamponi presso l’Ospedale della Locride, l’ASP ha sostenuto di aver avanzato la richiesta al Ministero della Salute che ad oggi non ha dato alcuna risposta.

A tal riguardo il Prefetto si è impegnato a verificare la problematica presso il Ministero della Salute. Un primo risultato incassato riguarda invece le lunghe ed estenuanti attese che costringono i nostri cittadini bisognosi di cure a permanere per giorni presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Locri in attesa dell’esito dei tamponi.

L’ASP ha comunicato che dal 1 novembre p.v. effettuerà presso il nosocomio locrideo dei test antigeni e molecolari ad alta attendibilità che consentono una diagnosi del Covid in 20 minuti scongiurando così le lunghe attese.
Nel ringraziare il Prefetto per la sensibilità dimostrata e la celerità della convocazione, il tavolo si è aggiornato a nuova data.


Il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci della Locride Caterina Belcastro
Il Presidente del Comitato Giuseppe Campisi
Il Delegato alla Sanità Giovanni Calabrese