Picchia la madre e la sorella per avere i soldi per la droga, finisce in manette un ragazzo di Rizziconi

Picchia la madre e la sorella per avere i soldi per la droga, finisce in manette un ragazzo di Rizziconi

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Rizziconi hanno rintracciato e tratto in arresto un diciannovenne del luogo, in esecuzione di Ordinanza applicativa della misura cautelare personale in carcere, emessa dalla Procura della Repubblica di Palmi, per i reati di estorsione aggravata, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.

Il provvedimento cautelare trae origine dalla denuncia presentata dalla madre del ragazzo, la quale lo scorso settembre, a seguito dell’ennesimo episodio di violenza subito dal figlio, ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri.

Le immediate e articolate indagini, avviate dagli uomini dell’Arma, hanno permesso così di acquisire in tempi celeri un solido quadro probatorio in ordine alle continue vessazioni di cui la madre e la sorella minorenne sono state vittime negli anni da parte del giovane, il quale, in più occasioni aveva ricorso alla violenza fisica e psicologica nei confronti delle due donne allo scopo di estorcere denaro utile all’acquisto di droga ed al gioco d’azzardo.

L’arrestato, veniva ristretto nella Casa Circondariale di Palmi, così come disposto dal Giudice per le indagini preliminari.

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria