Salvini e la storia del bue che dice cornuto all’asino

Salvini e la storia del bue che dice cornuto all’asino

Salvini oggi tuona contro chi sarebbe “incollato alle poltrone”. Un governo di “minoranza” che non potrà “umiliare per sempre la volontà popolare”. Piccolo ripasso sulla sua infinita sequenza di incarichi elettivi e nominati:

1. Tre volte eurodeputato

2. Due volte deputato

3.Una volta senatore

4. Una volta Ministro dell’Interno

5. Una volta Vicepremier

6. Due volte consigliere comunale Alle posizioni di responsabilità e potere, occupate ma mai onorate della sua assidua presenza e impegno, Salvini c’è rimasto attaccato con la colla per decenni.

E la volontà popolare che invoca, alle ultime elezioni, non è stata umiliata come dice, ma ha umiliato invece il suo modo di fare. Se ne faccia una ragione: all’Italia non serve né la sua ipocrisia né la sua retorica da quattro soldi.

Brando Benifei – Eurodeputato Pd