Calabria, tenta di uccidere il fratello con una bombola del gas: scatta l’arresto

Calabria, tenta di uccidere il fratello con una bombola del gas: scatta l’arresto

Nella giornata di ieri i Carabinieri della stazione di Cosenza e di Celico hanno arrestato un 55enne di Zumpano con l’accusa di tentato omicidio aggravato.

I fatti risalgono al 15 novembre scorso quando i vigili del fuoco ed i carabinieri erano intervenuti in un condominio a Zumpano dove era stata segnalata una bombola del gas pericolosa per l’incolumità pubblica.

Giunti sul posto, le forze armate hanno trovato la bombola che aveva danneggiato il montante di un’autovettura. È stato il proprietario dell’auto, ancora in stato di shock, a riferire ai militari di aver visto il fratello che, dal balcone di casa situato al secondo piano della palazzina, , dava fuoco alla bombola e la lanciava contro di lui nel tentativo di ucciderlo.

La ricostruzione dell’uomo è stata successivamente accertata dalle riprese dell’impianto di sorveglianza.