Emergenza coronavirus, a Gioiosa sospese anche le attività di culto

Emergenza coronavirus, a Gioiosa sospese anche le attività di culto

Visto l’andamento epidemiologico che stiamo registrando sul territorio comunale, nella giornata di ieri, d’intesa con i Parroci del paese Don Francesco Passarelli e Don Giuseppe Campisano, sentito Sua Eccellenza il Vescovo Mons. Francesco Oliva, si è convenuto sulla opportunità di interrompere le celebrazioni in presenza presso i luoghi di culto del nostro Comune da domani, martedì 17 novembre, fino al giorno 28 novembre 2020. Un’iniziativa condivisa anche con il Pastore Emanuele Franco per la Chiesa Evangelica presente a Gioiosa.

Ci rendiamo conto che si tratta di una misura forte e di un sacrificio enorme per i fedeli, ma pensiamo sia necessaria per ridurre quanto più possibile la circolazione delle persone sul territorio comunale. La situazione è molto seria e non possiamo permetterci di lasciare nulla di intentato per
rallentare prima possibile la corsa del virus. Non abbiamo altri mezzi se non ridurre la mobilità.

La Calabria è già in zona rossa, per cui molte limitazioni agli spostamenti derivano direttamente dalle misure governative. A queste abbiamo inteso aggiungere per il nostro Comune gradatamente delle misure più stringenti (chiusura scuole, blocco del mercato, chiusura al pubblico
del Palazzo municipale). Oggi si aggiunge lo stop alle attività di culto sulla base di una valutazione condivisa. Un’assunzione di responsabilità da parte delle autorità ecclesiastiche, che ringraziamo, utile a ridurre ulteriormente la mobilità e di conseguenza la potenziale diffusione del virus.

Queste iniziative di autolimitazione su base comunitaria si rendono indispensabili guardando alle difficoltà chiare del sistema sanitario regionale. Peraltro già molti sono stati i commercianti e gli artigiani che hanno deciso, volontariamente, di sospendere le proprie attività, anche in assenza di specifica previsione nelle misure governative e quindi anche di eventuali ristori al solo fine di preservare quanto più possibile la salute di tutti noi.

Ribadiamo, come sempre, l’importanza del rispetto delle regole che tutti siamo tenuti ad osservare per diminuire il rischio di contagio:

NON USCITE DI CASA se non per motivi di lavoro, di salute o di stretta necessità;

USATE SEMPRE LA MASCHERINA, anche all’aperto in presenza di altre persone.

MANTENETE IL DISTANZIAMENTO MINIMO DI 1 MT TRA LE PERSONE E NON ASSEMBRATEVI.
Tutti insieme e con senso di responsabilità ce la faremo!

L’Amministrazione Comunale

Photo by Shalone Cason on Unsplash

Rispondi