Silenzio dei media sull’alluvione in corso in Calabria

Silenzio dei media sull’alluvione in corso in Calabria

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in considerazione della grave criticità idro – geologica che sta riguardando il territorio inonico della Regione Calabria, propone una serie di riflessioni.

Un’implacabile ondata di maltempo sta imperversando da ore soprattutto nella provincia di Crotone, accompagnata da un ingiustificabile silenzio da parte dei media nazionali; i cittadini, in un territorio funestato dall’emergenza Covid 19 ed economicamente depresso da trent’anni, stanno affrontando l’ennesima prova in perfetta solitudine, a parte l’encomiabile lavoro dei soccorritori. Le infrastrutture versano in condizioni indegne di un paese civile e non come effetto del maltempo; molti esercizi ommerciali sono stati invasi dall’acqua con perdite economiche ingenti. O la politica passa dalle parole ai fatti, o questa volta la città muore definitivamente. Non occorrono passerelle, nè comunicati stampa di solidarietà da parte di chi esercita un ruolo pubblico in quanto investito dai cittadini a rappresentare le esigenze di una comunita bisognosa di interventi e di certezze tangibili; ma servono azioni concrete per risollevare le sorti di una popolazione da anni umiliata e ingannata.

IL CNDDU invita le parti politoco – istituzionali ad intervenire al più presto presso il Governo onde arginare i danni economici riportati e alleviare le sofferenze della popolazione.

(immagine di repertorio)

Prof. Romano Pesavento

Presidente CNDDU

Rispondi