Candidato a consigliere nel centrodestra, paragona la più grande campagna di vaccinazione di massa all’olocausto

Candidato a consigliere nel  centrodestra, paragona la più grande campagna di vaccinazione di massa all’olocausto

Che schifo. Davvero, che schifo. Credevamo di aver visto tutto, ma questa destra non ha alcun limite all’indecenza.

Uno dei candidati consiglieri nel comune di Fano, tal Werter Orazietti, ha pensato di passare il proprio tempo così: creando un osceno fotomontaggio del lager di Auschwitz, di cui ha sostituito il motto “Arbeit macht frei” con la scritta “Il vaccino rende liberi”.

Calpestando la dignità di milioni e milioni di persone sterminate dalla più grande barbarie della storia. E offendendo la memoria di oltre 72.000 connazionali che, con un vaccino, oggi sarebbero ancora qui con noi.

Solo questa destra poteva raggiungere una follia simile, ossia paragonare la più grande campagna di vaccinazione di massa a uno dei più grandi stermini di massa.

Ma con quali criteri selezionano i loro candidati e la loro classe dirigente?Che vergogna.

L'immagine può contenere: 1 persona, il seguente testo ""IL vaccino rende liberi": candidato della destra strumentalizza la Shoah per sostenere il negaz negazionismo Vergogna!"

Matteo Ricci – PD – Sindaco di Pesaro

Foto evidenza by Jean Carlo Emer on Unsplash