Distretto culturale della Locride: Sainato, “Fondamentale ufficio unico con convenzione tra i comuni da subito”

Distretto culturale della Locride: Sainato, “Fondamentale ufficio unico con convenzione tra i comuni da subito”

“Innanzitutto intendo ringraziare Francesco Macrì, Presidente del GAL “Terre Locridee”, per avermi coinvolto in questa importante iniziativa, questa nuova riunione, organizzata in modalità idonea al rispetto delle norme anti-Coronavirus, e finalizzata al rilancio del Distretto Turistico Culturale della Locride.

Un territorio composto da 42 comuni, molti dei quali rappresentati oggi in questa riunione, insieme a Katy Belcastro, Presidente dell’Assemblea dei Sindaci, agli albergatori e a numerose altre realtà. Un territorio, quello della Locride, con una superficie pari al 43% di quella provinciale e una popolazione di circa 140.000 cittadini.

Ai tanti rappresentanti del territorio presenti oggi, intendo avanzare la mia proposta di istituire una convenzione tra i Comuni al fine di svolgere in modo coordinato la gestione associata del Distretto Turistico Culturale, facendo capo a un ufficio comune unico, come da articolo 30 del TUEL. Una modalità che permetterebbe di superare la scelta di preferire un comune ad un altro e lavorare in maniera omogenea per tutti.

Modalità questa che consentirebbe, inoltre, un dialogo istituzionale e strutturato con la Regione, soggetto nei confronti del quale, già nei prossimi giorni, mi farò parte attiva per stabilire contatti diretti finalizzati a partire con la necessaria celerità e incisività.

Ma non sarei in disaccordo con l’idea di individuare un Comune capofila, come avanzato da uno dei partecipanti alla riunione, purché si parta quanto prima con l’avvio del progetto e con la definizione di un Piano Strategico e di un Programma d’interventi finalizzato all’attuazione del rilancio del nostro territorio e del Distretto Turistico Culturale della Locride.

L’area della Locride, oltre ad essere particolarmente dotata dal punto di vista culturale ed ambientale, può contare anche sull’apporto significativo dei comuni costieri e sul patrimonio dei comuni dell’entroterra, fatto di tradizioni, artigianato e prodotti tipici.

Sarà necessaria un’apposita strategia distrettuale che incentivi lo sviluppo dell’intero territorio, a tutti i livelli, finalizzata al miglioramento e ampliamento della sua fruizione” – Così il Consigliere Regionale di Forza Italia, Raffaele Sainato, sul Distretto Turistico Culturale della Locride.

Raffaele Sainato – Consigliere Regionale