Locri: Gli uomini e le donne dell’Esercito donano il sangue per fronteggiare l’emergenza covid

Locri: Gli uomini e le donne dell’Esercito donano il sangue per fronteggiare l’emergenza covid

Questa mattina si è conclusa presso la Sezione AVIS della città di Locri (RC), la campagna mensile di raccolta volontaria del sangue alla quale hanno aderito attivamente anche i militari in forza al 5° Reggimento Fanteria “Aosta” di Messina, impiegati nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”.

Il progetto, denominato “Un gesto di cuore”, è stato patrocinato dall’Associazione Volontari Italiani Sangue di Locri, per il tramite della presidente, Dottoressa Maria Leone, che ha coordinato l’attività in sinergia con i reparti dell’Esercito dislocati nell’intera regione.

Le autorità cittadine e i militari della Brigata “Aosta” hanno dato vita a un’iniziativa di solidarietà, segno di vicinanza alla popolazione, in un periodo caratterizzato, oltre che per l’emergenza sanitaria causata dal COVID-19, anche per il calo delle donazioni.

Il sangue raccolto sarà destinato a fronteggiare la carenza di emocomponenti necessari per la cura di specifiche patologie.

Militari del 5° Reggimento “Fanteria Aosta”, impegnati nell’Operazione “Strade Sicure” in Calabria.