Insulti dal consigliere comunale della Destra: “Meridionali sudici sudisti”

Insulti dal consigliere comunale della Destra: “Meridionali sudici sudisti”

“Un Governo meridionalista e sudista a trazione foggio-salernitana. Siamo cittadini, non sudditi di sudici sudisti”.Sudisti. Anzi, “sudici” sudisti. È con queste parole che Andrea Merler, candidato sindaco della destra sconfitto nel comune di Trento, ha pensato di offendere il Governo e i meridionali. Chiamandoli “sudici”.

Cioè sporchi, luridi. E poi “sudisti”, come se i cittadini del Mezzogiorno facessero parte non dell’Italia unita ma di qualcos’altro. Altro che “prima i pugliesi”, “prima i lucani”, “prima i campani”, “prima i calabresi” e “prima i siciliani”.

A questa destra qui non interessano minimamente le persone che vivono e lavorano al Sud, le loro condizioni, i cittadini che lo hanno lasciato con il dolore negli occhi in cerca di un futuro migliore o quelli che, nonostante le difficoltà, continuano a non abbandonarlo.

A questa destra qui interessano solo e soltanto i loro voti. Si candidano, i loro leader fanno i turisti tra le strade di Bari vecchia o i selfie con il babà e poi spariscono, fino alla prossima campagna elettorale.

Questo sì che è davvero sudicio. E sarebbe bene che il consigliere si dimettesse da vicepresidente del Consiglio comunale.

Lucia Maestri – Segretaria del Partito Democratico del Trentino