Ospedale di Locri: Klaus Davi, “Città metropolitana se ne frega”

Ospedale di Locri: Klaus Davi, “Città metropolitana se ne frega”

«L’ospedale di Locri è di nuovo in condizioni difficilissime, i servizi minimi non sono garantiti, mancano gli anestesisti e cosa fa il sindaco metropolitano? Ha fissato qualche incontro istituzionale per segnalare la situazione? È a Roma a segnalare la situazione gravissima della sanità locridea? Ha chiamato il suo amico Speranza? Niente di tutto questo.

Falcomatà se ne frega altamente. L’unica sua preoccupazione era collocare amici e amichetti nei posti chiave dopo di che la popolazione della Locride si può ‘attaccare’».

Lo ha dichiarato il giornalista e massmediologo Klaus Davi riguardo l’attuale mancanza di anestesisti all’ospedale di Locri che ha provocato la sospensione degli interventi.

Davi nel giugno 2019 realizzò uno spot (https://www.youtube.com/watch?v=cs2COQCm5jE&feature=emb_title) per denunciare la malasanità al Sud, girato proprio presso la struttura ospedaliera di Locri, in cui “moriva” e veniva rinchiuso in una bara, rappresentando di fatto il funerale della sanità calabrese.

Klaus Davi & Co.