Salute mentale: Ragazzi scrivono a Jasmine Cristallo

Salute mentale: Ragazzi scrivono a Jasmine Cristallo

Amici, ho ricevuto una lettera che mi ha molto turbata, a scriverla sono delle ragazze e dei ragazzi. Voglio condividerla con voi per provare a dar voce al loro malessere con l’augurio che qualcuno possa accogliere la loro accorata richiesta d’aiuto.

Eccola: Cara Jasmine, l’argomento di questa lettera che ti scriviamo è: “la salute mentale nel 2020”.A scrivere sono dei ragazzi, ma l’argomento tocca tutti.

Ci viene spesso detto di essere il futuro, ma puntualmente diveniamo capro espiatorio di qualunque cosa; il nostro obiettivo non è quello di fare le vittime perché chiunque ha le proprie responsabilità in questa situazione tragica che stiamo vivendo, così come chiunque ha il diritto di essere tutelato.

Adesso proprio noi ragazzi vogliamo far sentire la nostra voce a tutela di ogni fascia di età. Ci viene costantemente ricordato che la maggior parte di noi non risente fisicamente di un’eventuale infezione da covid, ma ciò che si dimentica è che la salute e la stabilità mentale è un argomento vittima di stereotipi che non permettono di darle sufficiente importanza.

Al giorno d’oggi purtroppo la salute mentale viene svilita e sottovalutata, mentre causa grandi problematiche ai giovani così come a molti adulti; in Europa 4 persone su 5 soffrono di problemi psicologici ma solo 1 su 4 si avvale di un aiuto specializzato a causa dei pregiudizi nei confronti della psicanalisi e della sottovalutazione delle problematiche legate alla psiche.

Oggi siamo qui, con questa lettera, in qualità di portavoce di coloro che mentalmente sono stati toccati dal lockdown e dalla pandemia in generale, senza distinzione di età per chiedere a chi di dovere di erogare un aiuto economico a chi ormai non sopporta più il peso della situazione.

Abbiamo visto l’erogazione di numerosi “bonus” di ogni tipo ma neanche uno che possa aiutare chiunque a trovare un sostegno psicologico da enti specializzati, perciò la nostra richiesta è di un “BONUS PSICOLOGO” per bambini, ragazzi, adulti, anziani ormai stanchi di mettere da parte la propria stabilità mentale e di ignorare delle problematiche che sono da considerare alla stregua di una malattia fisica.

Ci rivolgiamo a te in quanto voce di un popolo stanco e voglioso di cambiamento verso una salute totale e verso quella “felicità” che ormai abbiamo dimenticato.

Speriamo tu e chi ci rappresenta al governo possiate essere d’aiuto.